Una cantina si può trasformare in abitazione o sempre vietato dalle attuali leggi 2021

Trasformare una cantina in abitazione non è sempre vietato: quali sono requisiti e condizioni da rispettare per fare cambio destinazione d’uso

Una cantina si può trasformare in abitaz

Si può trasformare una cantina in abitazione?

Stando a quanto previsto dalle attuali leggi 2021, è possibile trasformare una cantina in abitazione a condizione di rispettare precisamente regole specifiche per la trasformazione della destinazione d’uso del locale, considerando conformazione, struttura e caratteristiche edilizie che generalmente le cantine hanno. Se, però, le cantine non soddisfano i requisiti minimi per ottenere l’agibilità, allora è vietato trasformarle in abitazione. 
 
 

Si può trasformare una cantina in abitazione? La trasformazione di una cantina in abitazione presuppone la volontà di procedere al cambio della destinazione d’uso del locale, ma a parte la volontà è necessario, per legge, soddisfare precise condizioni tecniche ed edilizie, nonché controllare che, seppur in presenza di queste, non sia previsti espliciti divieti nei vari regolamenti a tale trasformazione. Vediamo allora cosa prevedono le leggi in vigore sulla trasformazione di cantine in abitazioni

  • Trasformare cantina in abitazione si può o è sempre vietato
  • Trasformare cantina in abitazione quali requisiti agibilità necessari

Trasformare cantina in abitazione si può o è sempre vietato

Stando a quanto previsto dalle attuali leggi 2021, è possibile trasformare una cantina in abitazione a condizione di rispettare precisamente regole specifiche per la trasformazione della destinazione d’uso del locale, considerando conformazione, struttura e caratteristiche edilizie che generalmente le cantine hanno. Se, però, le cantine non soddisfano i requisiti minimi per ottenere l’agibilità, allora è vietato trasformarle in abitazione. 

Se, infatti, una cantina in condominio costruita come sotterranea o seminterrata non è generalmente abitabile, potrebbe diventarlo se avesse metri quadri, altezza e illuminazione come stabilito dalla legge per la definizione di un ambiente abitabile.

In particolare, secondo la legge, si può trasformare una cantina in abitazione solo se soddisfa i requisiti di agibilità, le previsioni urbanistiche ed edilizie ed eventuali ulteriori dettami previsti da regolamenti condominiali o condominiali. 

I requisiti per avere l’agibilità di locali sono, infatti, stabiliti dai piani regolatori e dai regolamenti edilizi in uso nel territorio in cui la cantina si trova, per cui prima di avviare lavori di cambio d’uso di una cantina in abitazione è sempre obbligatorio consultare quali sono condizioni e requisiti stabiliti da singoli disposizioni locali.

Trasformare cantina in abitazione quali requisiti agibilità necessari

Se il locale adibito a cantina presenta, dunque, i presupposti per essere trasformato in abitazione, secondo quanto previsto da quanto stabilito dal Comune in cui la stessa cantina si trova, allora si può procedere al cambio di destinazione d’uso della stessa, una volta soddisfatte le condizioni per avere l’agibilità, e si può anche affittare poi la cantina.

Secondo le leggi in vigore, i requisiti generali per ottenere l’agibilità, che però Regioni e i Comuni possono modificare, sono:

  • altezza media ponderale di almeno 2,70 metri, che si riduce a 2,40 per soppalchi, corridoi e altri locali di servizio;
  • dimensione minima di 28 metri quadri, compresi i servizi igienici, se si tratta di monolocale per uso abitativo di una singola persona, e di 38 metri quadri se le persone sono due;
  • rapporto aeroilluminante, che si ottiene dividendo la superficie delle finestre per quella della superficie calpestabile, minimo di 1/8 per ogni vano;
  • le camere da letto devono avere una dimensione minima di 9 metri quadri;
  • impianti elettrici, termici e idrici devono essere conformi a quanto previsto dalle normative tecniche in vigore.


  
 

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il