Viaggiare su autostrade austriache, costi e pedaggi. Come funziona la vignetta

Come si viaggia sulle autostrade austriache e quanto cosa: obbligatorio esporre la relativa vignetta coloro giallo limone quest’anno

Viaggiare su autostrade austriache, costi e pedaggi. Come funziona la vignetta

Sono diverse le regole di circolazione sulle autostrade austriache rispetto a quelle italiane?

Sì. In Austria la circolazione sulla rete autostradale è decisamente diversa da quella italiana: non sono presenti caselli di entrata e uscita in autostrada con relativi pagamenti ma si paga solo una sorta di abbonamento (vignetta) che permette di viaggiare in austrada per il tempo prescelto e non ci sono controlli a meno di eventuali, sporadici controlli organizzati per accertarsi che ogni automobilista esponga il suo contrassegno di circolazione.

L’Asfinag, società che gestisce le autostrade austriache, ha deciso i pedaggi 2019 per la circolazione sulle autostrade austriache e il coloro giallo limone per la vignetta (l’anno scorso era coloro rosso ciliegia). Quanto si paga per viaggiare sulle autostrade austriache?

Autostrade austriache: come funzionano e costi pedaggi

A differenza delle autostrade italiane e come accade per quelle svizzere, per la circolazione sulle autostrade austriache non è previsto il pagamento del pedaggio autostradale ogni volta che si entra e poi esce ad un casello. Gli automobilisti, infatti, non pagano il pedaggio in base al tragitto percorso ma i costi variano in base al tempo.

Gli austriaci, o chi viaggia sulle autostrade austriache, acquistano ogni anno un contrassegno da esporre sul parabrezza che ha un prezzo variabile in base alla durata di validità. Può, infatti, essere valido per 10 giorni, due mesi o un anno intero e una volta acquistata la cosiddetta vignetta e pagato quanto previsto dal tempo scelto si può viaggiare sulle autostrade austriache quanto si vuole.

Per quanto riguarda i costi del contrassegno per viaggiare sulle autostrade austriache, per la vignetta valida per 10 giorni il costo è di 9,20 euro; per la vignetta valida due mesi il costo è di 26,80 euro; per la vignetta annuale il costo è di 89,20 euro.

I costi scendono per i contrassegni per le moto e sono di: 5,30 euro per la vignetta valida 10 giorni, di 13,40 euro per la vignetta valida due mesi e di 35,50 euro per la vignetta valida un anno intero.

Controlli su autostrade austriache e regole guida

Sulle autostrade austriache non ci sono controlli: a differenza delle autostrade italiane non ci sono caselli di entrata e uscita dalle autostrade con relativo personale di controllo che verifica l’effettuato pagamento o se ne occupa direttamente. Ogni tanto il personale civile della stessa Asfinag, con la collaborazione della Polizia stradale, organizzano controlli per verificare che i veicoli in autostrada espongano la vignetta giusta.

Vignetta autostrade austriache come avere e quanto costa il bollino

La vignetta, dunque, il contrassegno per viaggiare sulle autostrade austriache deve essere acquistata annualmente e ogni anno ha un coloro diverso. E’ obbligatoria da esporre sul parabrezza e chi non espone la vignetta pur avendola acquistata è soggetto a sanzioni. La multa prevista è di 120 euro (65 per le moto) e può arrivare anche a 240 euro (130 euro per le moto) se la vignetta è stata manipolata.

Per chi viene sorpreso proprio senza regolare contrassegno sulle autostrade austriache la sanzione varia da 300 euro a 3000 euro. I motocicli privi di parabrezza possono ovviamente non esporre il contrassegno ma comunque portarlo sempre con sé e mostrarlo in caso di richiesta ai controlli.

Le vignette annuali sono valide con un mese di anticipo e durano fino a un mese dopo la fine dell’anno. Per esempio, la vignetta annuale del 2019 permette di viaggiare sulle autostrade austriache dal primo dicembre 2018 fino al 31 gennaio 2020.

La vignetta si può acquistare al confine con il Brennero e ai caselli autostradali della A9, A10, A11, A13 e S16. In alternativa, per chi dall’Italia ha intenzione di recarsi in Austria, come in Svizzera, il contrassegno si può acquistare già in Italia nella maggior parte degli Automobile Club Provinciali e in tal caso la validità del bollino, fatta dal venditore, parte dal giorno stesso dell’acquisto quindi il consiglio per chi decidesse di acquistare la vignetta già in Italia è quello di comprarla lo stesso giorno in cui si ha intenzione di partire o al massimo il giorno prima.

Ti è piaciuto questo articolo?







Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie