Assicurazioni auto 2019, nuove regole e tariffe con Legge di Stabilità 2018-2019. Cosa cambia

L'ipotesi che sta allora circolando nelle stanze del governo è quella di una tariffa unica per Rc auto. Ecco i possibili aumenti e sconti nel 2019.

Assicurazioni auto 2019, nuove regole e

Nuove regole assicurazioni auto 2019


Gli occhi sono tutti puntati sulle novità in vista sul fronte assicurazioni auto 2019. La legge di stabilità è in fase di definizione e il dibattito delle ultime ore lascia capire come i cambiamenti siamo più che possibili. Resta da capire quale sarà la direzione presa perché le ultime notizie assicurazioni Rca risultano a tratti contraddittorie poiché a vario titolo riferiscono dell'introduzione di aumenti o dell'applicazione di sconti. Più ragionevolmente si può ipotizzare come la situazione continuerà a essere a macchia di leopardo con alcune città e regioni che potrebbe beneficiare delle nuove regole assicurazione auto mentre altre vedranno peggiorare la propria situazione ovvero gli automobilisti sanno costretti a versare importi mediamente più alti che altrove per assicurare la propria vettura.

Nuove regole assicurazioni auto 2019

L'ipotesi che sta allora circolando nelle stanze del governo, ricordando come sin dal suo insediamento questo esecutivo aveva promesso una riorganizzazione del settore, è quella di una tariffa unica per Rc auto. Uno scenario che, come facilmente immaginabile, finirebbe per scontentare una parte degli automobilisti, quelli più virtuosi e in città in cui il tasso di incidenti è contenuti, e per far saltare dalla gioia tutti gli altri. Rc auto sta per Responsabilità civile autoveicoli terrestri ed è il contratto di assicurazione che garantisce il conducente nonché il proprietario del mezzo contro il rischio di dover risarcire a terzi i danni provocati dalla circolazione del veicolo. In Italia l'assicurazione è obbligatoria e ogni veicolo a motore per poter circolare deve essere obbligatoriamente coperto da una assicurazione Rc auto rilasciata da una impresa di assicurazione abilitata.

Aumenti e sconti Rc auto: chi paga di più

Provando allora a fare riferimento alle simulazioni in corso, viene fuori che se l'impianto della tariffa unica venisse confermato, nel 2019 il costo della Rc auto sarebbe più alto nelle città di Bolzano, Aosta, Cuneo, Pordenone, Udine, Vercelli, Belluno, Verbania, Trento, Novara, Sondrio, Viterbo e Imperia con una forbice dal 20 al 40%. Sconti invece per gli automobilisti di Napoli, Caserta, Reggio Calabria, Crotone, Taranto, Salerno, Massa-Carrara, Brindisi, Bari, Vibo Valentia, anche fino al 65%. Prezzi più bassi anche a Roma e nelle città di Firenze e Palermo, con un risparmio di circa il 20% rispetto alla situazione attuale. Le risposte arriveranno già entro la fine dell'anno. E potrebbero esserci degli aumenti, ma anche degli sconti sulle rc auto 2019 in base a quanto la propria auto inquina come per il bollo auto 2019 e gli incentivi per acquistare una auto nuiva.

Multe più alte per chi guida senza assicurazione

Quello della Rc auto è dunque di un obbligo e non di una facoltà e anzi, uno specifico emendamento alle legge di stabilità 2018-2019 prevede multe molto più alte per chi viene sorpreso a guidare senza la copertura assicurativa. Non solo, ma se dovesse passare, la nuova legge sull'assicurazione auto 2019 prevede nei casi in cui di ripetuta infrazione anche la sospensione della patenta e il fermo amministrativo dell'auto, oltre naturalmente alla decurtazione dei punti alla patente.