Assicurazioni auto: sconti e metodi ideati non rilanciano la vera concorrenza necessaria

Ci sono alcune punti poco chiare sulle regole che prevedono l'installazione della scatola nera in grado di monitorare l'attività del veicolo. Benefici per chi?

Assicurazioni auto: sconti e metodi idea

Sconti per assicurazione auto: cosa succede


Tra le novità quella che riguarda il diritto al pieno risarcimento del danno non patrimoniale e il taglio dei costi per compagnie e consumatori. Per garantirlo sarà elaborata una tabella unica nazionale per le lesioni che danno invalidità permanente superiore a dieci punti.

Il patto è chiaro: l'assicuratore fa installare una scatola nera o dispositivi similari autorizzati per monitorare l'attività dell'auto e l'assicurato riceve uno sconto sulla polizza. Conviene? Ai fine del costo per la RC auto la risposta è positiva. Poi occorre valutare l'entità della riduzione del prezzo, ma questa è evidentemente un'altra storia. Il punto è però un altro: il provvedimento è stato inserito nella recente legge Concorrenza, peraltro non pienamente esecutiva, e viene da chiedersi se sia stato idoneo prevedere questo passaggio in tale strumento. Ci spieghiamo meglio: davvero l'installazione di meccanismi elettronici è in grado di favorire la Concorrenza (e dunque il calo dei prezzi generali delle assicurazioni), così come si propone di fare questa legge? Il dubbio è lecito considerando che secondo gli ultimi dati Ivass, un veicolo su cinque ha già installato la scatola nera e quindi non si capisce il motivo del passaggio nella legge Concorrenza.

Assicurazioni auto: ci guadagna la compagnia

Occorre poi valutare un altro aspetto: stando alle regole approvate, entro un anno dall'installazione, la scatola nera diventa obbligatoria. In buon sostanza si trasforma in parte integrante di una polizza RC auto. Il principale vantaggio è per le compagnie assicurative che possono raccogliere informazioni sui clienti, preziose dal punto di vista commerciale. In ogni caso, la compagnia deve avvisare il contraente prima della scadenza annuale del contratto, fornendo almeno 30 giorni prima informazioni sul premio per la nuova annualità e i dati aggiornati dell'attestato di rischio ovvero il dettaglio delle singole componenti della variazione del premio rispetto all'annualità precedente oppure invitare il contraente a consultare il sito o a rivolgersi all'agente assicuratore, che è tenuto a fornire le informazioni.

Sconti per assicurazione auto: cosa può succedere

A proposito di sconti, stando a quanto fa presente l'Ivass, la compagnia e gli intermediari assicurativi possono applicare riduzioni del premio rispetto alla tariffa in corso. Purché in modo chiaro sia nel preventivo sia nella polizza, dove deve esserne indicata la misura. Nel caso di imprese che operano mediante tecniche di vendita a distanza ovvero attraverso intermediari, il preventivo rilasciato via web deve contenere l'avvertenza sulla possibilità di ottenere sconti rivolgendosi alla direzione ovvero all'intermediario stesso. Le compagnie possono proporre

  1. di sottoporre a ispezione il veicolo da assicurare, prima di stipulare il contratto, a fronte di uno sconto rispetto alle tariffe tradizionali
  2. polizze che prevedono l'installazione di meccanismi elettronici in grado di monitorare l'attività del veicolo

Il contratto assicurativo RC auto si conclude solitamente mediante sottoscrizione della polizza una volta pagato il premio, la compagnia emette il certificato di assicurazione che attesta il periodo di durata della garanzia, dalla sua decorrenza alla scadenza. Si ricorda che è stata abolita per i contratti RC auto la clausola di tacito rinnovo con l'impresa che deve garantire le coperture almeno per i successivi 15 giorni ovvero per il cosiddetto periodo di tolleranza. Di più: l'assicuratore è tenuto ad avvisare il contraente della scadenza del contratto con preavviso di almeno 30 giorni. Per la stipula di un nuovo contratto è quindi necessaria una nuova manifestazione di volontà presso la stessa o una diversa impresa assicurativa.

In ogni caso, prima di sottoscrivere il contratto è bene leggere con attenzione il Fascicolo informativo che comprende la Nota informativa, le condizioni contrattuali e il modulo di polizza. Tra l'altro devono essere consultabili anche nei siti Internet delle società di assicurazione. Per valutare la convenienza del prodotto offerto occorre tenere conto non solo del premio di tariffa, ma anche dei massimali di garanzia e delle condizioni contrattuali, con particolare riferimento alle clausole di franchigia, esclusione e rivalsa. Attenzione infine alle garanzie accessorie alla RC auto.