Benzina e diesel tornano aumenti. E potrebbe essere solo inizio

Il rischio concreto è che possa essere sfondato il tetto di due euro a litro. La stretta attualità racconta la crescita di 1 centesimo di Q8 sui prezzi raccomandati.

Benzina e diesel tornano aumenti. E potr

Prezzo carburante sempre più alto


C'era da scommettere che il trend sarebbe stato rispettato. Al termine del periodo annunciato di sostanziale stabilità dei prezzi di benzina e diesel, ecco che sono scattati puntuali gli aumenti di autunno. E il timore, alla luce delle indicazioni che arrivano, è che possa essere solo il primo di un lungo periodo di ritocchi verso l'alto. Il rischio concreto è che possa essere sfondato il tetto di due euro a litro. Ma prima di guardare a cosa potrebbe succedere è meglio concentrarsi sulla stretta attualità che racconta la crescita di 1 centesimo di Q8 sui prezzi raccomandati di benzina e diesel. Il tutto mentre per la terza volta consecutiva si registra il rialzo delle quotazioni dei prodotti petroliferi in Mediterraneo.

Prezzo carburante sempre più alto

In attesa di eventuali nuovi interventi delle compagnie petrolifere, qual è la situazione attuale? Quanto cosa adesso un litro di benzina? E di diesel? Il punto di riferimento è l'elaborazione di Quotidiano Energia che, a sua volta, fa riferimento ai dati comunicati dai gestori all'Osservaprezzi carburanti del Ministero dello Sviluppo economico. E allora, il prezzo medio nazionale praticato in modalità self della benzina è pari a 1,644 euro al litro, con una forbice tra 1,642 euro al litro e 1,660 euro al litro e la solita convenienza delle stazioni di rifornimento no-logo a 1,624 euro al litro. Il prezzo medio praticato del diesel è invece di 1,519 euro al litro, con le compagnie che passano da 1,517 euro al litro a 1,533 euro al litro e no-logo a 1,504 euro al litro.

Da self al servito aumenta naturalmente il livello medio dei costi: il prezzo medio praticato è di 1,769 euro al litro, con gli impianti brandizzati che vanno da 1,744 euro al litro a 1,844 euro al litro e no-logo a 1,667 euro al litro. Capitolo diesel sul servito, la media è a 1,649 euro al litro, con i punti vendita delle compagnie da 1,636 euro al litro a 1,725 euro al litro e no-logo a 1,547 euro al litro. A chiudere il cerchio delle possibilità di alimentazione dell'auto ci sono i prezzi del Gpl. Stando alla rilevazione più aggiornato, il prezzo va da 0,674 euro al litro a 0,684 euro al litro e no-logo a 0,655 euro al litro.

Ulteriori aumenti del prezzo del carburante

A rendere più problematica la situazione è quanto sostenuto dal Tesoro in risposta al question time in commissione Finanze su taglio delle imposte sui carburanti, sulla scadenza per l'invio dei dati delle liquidazioni Iva del secondo trimestre 2018, sull'estensione temporale della compensazione tra crediti pubblica amministrazione e debiti iscritti a ruolo e sulla risoluzione del problema delle perdite nel regime di cassa. Un apposito decreto approvato quattro anni fa prevede l'aumento delle imposte per finanziare l'Aiuto alla crescita economica (Ace). Riuscirà allora l'esecutivo a disinnescarlo?