Bollo auto 2018: arrivano sanzioni per il pagamento in ritardo. Modifiche profonde al bollo in arrivo

C'è uno schema ben preciso di sanzioni a cui va incontro chi non paga il bollo auto ed è legato proprio alle tempistiche del ritardo con cui si sana l'irregolarità.

Bollo auto 2018: arrivano sanzioni per i

Sanzioni, inserimento e ravvedimento


In questi giorni stanno arrivano centinaia di avvisi bonari per ravvedersi il prima possibile per il mancato pagamento del bollo auto 2018, una tasse quello del bollo auto, tra le più odiate insieme al canone rai.  Ecco come si calcola la multa, gli interessi e l'importo totale del pagamento.

Il bollo auto 2018 va pagato per il semplice possesso di un'auto. Si tratta di un passaggio da non perdere di vista perché l'imposta è legata alla proprietà e non a suo utilizzo. Significa che il versamento va effettuato sempre e comunque. Il calcolo dell'importo da versare varia sulla base della potenza del veicolo e della regione di residenza. Il primo bollo per la nuova vettura nuova va pagato entro il mese di immatricolazione. Se però questa è avvenuta negli ultimi 10 giorni del mese, per pagare c'è tempo fino all'ultimo giorno del mese successivo. Se l'ultimo giorno del mese cade di giorno festivo o di sabato, la scadenza è spostata al primo giorno feriale successivo. E cosa succede nel caso di pagamento in ritardo?

Sanzioni, inserimento e ravvedimento

C'è allora uno schema ben preciso di sanzioni a cui va incontro chi non paga il bollo auto ed è legato proprio alle tempistiche del ritardo con cui si sana l'irregolarità. Più esattamente entro 2 settimane dalla scadenza, la multa è pari allo 0,1% importo del bollo per ogni giorno di ritardo; per il pagamento dal 15esimo al 30esimo giorno dalla data di scadenza è pari all'1,50% dell'importo del bollo non pagato. In tutti i casi, gli interessi di mora ammontano allo 0,3% per ogni giorno di ritardo. Da segnalare che il ravvedimento tra il 31esimo e il 90esimo giorno dal termine prevede una sanzione pari all'1,67% più interessi di mora mentre per il ravvedimento dopo il 91esimo giorno ed entro un anno, la sanzione è pari a 3,75% più interessi di mora.

C'è però un aspetto di cui tenere conto: essendo una imposta locale, gli interessi fissati dalla legge non solo possono cambiare ogni anno, ma possono variare in base alla regione di appartenenza. Nella maggior parte dei casi. la sanzione da pagare ammonta all'1% dell'imposta del bollo per ogni giorno di ritardo entro 15 giorni, che diventa del 15% dal 31esimo al 90esimo giorno. Ed è per questo che è opportuno calcolare il bollo online con questo strumento. E non va dimenticato un particolare di primaria importanza. Al momento in cui si sana l'irregolarità a suon di sanzioni e interessi moratori, occorre naturalmente versare anche tutto l'importo originario del bollo auto. Di conseguenza, è sempre meglio non sforare i limiti temporali previsti.

Bollo europeo: possibile rivoluzione in arrivo

Se il bollo auto in Italia si calcola sulla base della potenza del veicolo - più è alta, maggiore è la somma da corrispondere - l'importo di quello europeo sarà legato ai chilometri percorsi durante l'anno. La volontà della commissione Trasporti del Parlamento europeo è di legare un po' meno il bollo auto al possesso e un po' più al suo concreto uso. E questo stesso concetto verrebbe applicato a tutti i Paesi, Italia inclusa. Tuttavia, in coerenza con quanto promosso negli ultimi tempi e gli investimenti nel comparto, oltre ai chilometri percorsi, l'altro parametro che inciderà nella formazione della somma da pagare sarà il livello di inquinamento ambientale prodotto della vettura.

Ultime Notizie