Bollo auto Liguria 2019 esenzioni. Quando si può non pagare o pagare meno

La prima categoria da segnalare è quella dei possessori di auto alimentate a gpl o a metano. Anche le ibride godono dell'esenzione per 5 anni dall'immatricolazione.

Bollo auto Liguria 2019 esenzioni. Quand

Esenzione bollo auto ibride, elettriche, metano gpl

La questione del pagamento del bollo auto 2019 continua ad agitare i sonni degli italiani perché da una parte continua a essere prospettata una riforma che non arriva e dall'altra tutti gli anni si presenta l'obbligo di passare alla cassa. Si tratta di una imposta - ed è questo il motivo principale della contestazione - da versare sulla base del mero possesso del veicolo e non del suo utilizzo o dell'inquinamento davvero prodotto.

Ecco perché l'attenzione è costantemente rivolta alle esenzioni bollo auto 2019, anche in Liguria dove i possessori di un veicolo hanno comunque varie occasioni per non pagare o pagare meno rispetto a quanto normalmente previsto.

Esenzione bollo auto ibride, elettriche, metano e gpl in Liguria

La prima categoria da segnalare è quella dei possessori di auto alimentate a gpl o a metano. Al pari di quanto accade in Veneto, è prevista l'esenzione del bollo auto. Ma non per tutti e per sempre bensì solo per il primo bollo e per i successivi 5 anni. Il veicolo deve essere classificato nelle categorie M1 ovvero veicoli a motore per il trasporto massimo 8 posti oltre al conducente e N1 ovvero veicoli a motore per il trasporto di merci con massa massima non superiore a 3,5 tonnellate. Non è possibile cumulare questa agevolazione con l'ecobonus.

Di comodo c'è il mancato obbligo di comunicare i dati della vettura poiché sono già presenti nell'archivio tasse automobilistiche del Dipartimento per i Trasporti terrestri. Basta solo non recarsi alla cassa.

Anche le auto elettriche godono dell'esenzione dal pagamento del bollo per 5 anni dalla prima immatricolazione. Dopodiché è richiesto il versamento di una un quarto dell'importo previsto per i veicoli a benzina. La Regione Liguria (l'imposta è a carattere regionale e ciascuna amministrazione decide importi e modalità di gestione) ha quindi previsto disposto per le auto ibride l'esenzione del pagamento della tassa automobilistica regionale per il primo periodo fisso e per i 4 successivi.

Anche in questo caso ci sono molte similitudini con le regole sull'esenzione del bollo auto 2019 in Emilia Romagna, regione all'avanguardia in termini di mobilità sostenibile.

Bollo auto, esenzione per disabili e veicoli storici

L'esenzione del bollo auto 2019 per i mezzi destinati alla mobilità dei soggetti portatori di handicap o invalidi è invece permanente e non temporanea, al pari di quanto accade con le norme sull'esenzione del bollo auto in Abruzzo o in Toscana. Sono coinvolte le autovetture, gli autoveicoli per trasporto promiscuo, gli autoveicoli per trasporti specifici, le motocarrozzette, i motoveicoli per trasporti specifici, con limitazione di cilindrata fino a 2.000 centimetri cubici, per vetture a benzina, e fino a 2.800 centimetri cubici, per vetture diesel.

In ogni caso, l'agevolazione è prevista per una sola auto e la procedura è in questo caso gestita dall'Agenzia delle entrate e non dagli uffici dell'amministrazione regionale. Infine, in maniera simile alle regole sull'esenzione del bollo auto 2019 in Lombardia, nessuna tassa automobilistica è applicata in Liguria per i veicoli storici ultratrentennali.

Ti è piaciuto questo articolo? star

Seguici su Facebook, clicca su "Mi Piace":


di Chiara Compagnucci pubblicato il