Come funziona la sospensione Rc auto fino a 31 luglio per decreto coronavirus

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Come funziona la sospensione Rc auto fin

Coronavirus, come funziona la sospensione Rc auto

Ci sono alcuni aspetti fondamentali da chiarire sul funzionamento della sospensione della Rc auto e non solo in riferimento alle modalità di attivazione di questa opzione.

Il periodo attraversato è d'emergenza e le abitudini consolidate sono stravolte, anche quella di salire a bordo della propria auto e circolare liberamente.

Lo impediscono le norme per il contenimento del contagio, secondo cui è possibile uscire solo per comprovate necessità, come quelle sanitarie o lavorative.

Viene allora da chiedersi perché pagare la Rc auto ovvero l'assicurazione obbligatoria per circolare su strada se il veicolo non viene utilizzato. Su queste basi è stato prima presentato e poi approvato un emendamento al decreto Italia che prevede la possibilità di sospendere il pagamento e dunque la validità della Rc auto fino al 31 luglio 2020.

Ci sono però alcuni aspetti fondamentali da chiarire in merito al funzionamento e non solo in riferimento alle modalità di attivazione di questa opzione, ma anche e soprattutto in relazione alla reale opportunità di adesione.

Questa disposizione porta infatti con sé alcune limitazioni che non possoo essere evitate e che potrebbero fare pendere il piatto della bilancia della convenienza da una parte anziché dall'altra. Esaminiamo quindi i dettagli ovvero

  • Coronavirus, come funziona la sospensione Rc auto
  • Rc auto, c'è tempo fino a 31 luglio per sospenderla

Coronavirus, come funziona la sospensione Rc auto

La sospensione della Rc auto permette di non pagare in proporzione ai giorni di mancato utilizzo del veicolo.

Proprio questo è il punto centrale di cui tenere conto: nel caso di attivazione del blocco della validità dell'assicurazione, l'auto non può circolare su una strada pubblica pena una multa fino a 3.396 euro e il sequestro del mezzo.

Non solo, ma deve essere custodita in un parcheggio privato e non può occupare suolo pubblico. Si tratta di un aspetto di primaria importanza poiché non è chiaro se questa opzione possa essere attivata più di una volta.

I giorni di mancato utilizzo dell'auto e dunque di sospensione della validità della Rc auto vengono quindi recuperati al termine della scadenza inizialmente prevista.

Questa procedura può essere attivata esclusivamente dall'assicurato, ma non tutti possono quindi fruire di questa opportunità, ma solo dai possessori di un box, di un garage o comunque di uno spazio privato, anche all'aperto.

Occorre poi fare presente che la sospensione riguarda solo la Rc auto e non le polizze accessorie, come il furto o l'incendio.

Rc auto, c'è tempo fino a 31 luglio per sospenderla

Attenzione quindi alla fascia temporale in cui accedere a questa possibilità. L'emendamento approvato al decreto governativo prevede la possibilità di congelare la Rc auto solo fino al 31 luglio ovvero fino al termine del periodo di emergenza per coronavirus.

Dal punto di vista economico, il blocco è destinato a tradursi in un vantaggio, ma non è così scontato perché alcune compagnie potrebbero prevedere costi di una eventuale riattivazione. Il suggerimento è di leggere con attenzione le condizioni applicate dalla propria società assicuratrice così da soppesare i pro e i contro della sospensione della Rc auto.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità: