Mi hanno rotto il vetro della macchina. Cosa copre assicurazione auto su parabrezza

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Mi hanno rotto il vetro della macchina.

Parabrezza rotto, quale assicurazione auto

Non è proprio così raro che un'automobilista trovi rotto il vetro della propria macchina. L'importanza di leggere l'insieme della documentazione che la società di assicurazione consegna al cliente.

Quando si parla di assicurazione auto occorre studiare con attenzione tutti i dettagli della polizza che si stipula. Non solo quelli relativi alla Rc auto obbligatoria, ma anche a eventuali polizze accessorie.

Solo in questo modo è possibile scoprire se e cosa copre assicurazione auto su parabrezza. Perché poi non è proprio così raro che un'automobilista trovi rotto il vetro della propria macchina.

Prima di entrare nel vivo della questione, ricordiamo che il fascicolo informativo è l'insieme della documentazione che la società di assicurazione consegna al cliente e si articola nella nota informativa comprensiva del glossario, le condizioni di assicurazione e l'informativa sulla privacy.

E se l'indennizzo è la somma dovuta dalla società in caso di sinistro, in caso di polizza di durata inferiore a un anno, il periodo assicurativo è quello che iniziare dalle ore 24 della data di effetto della polizza e termina alla sua scadenza.

Infine, il premio è la somma dovuta alla società assicurativa dal contraente mentre il rischio è la probabilità che si verifiche il sinistro. Vediamo insieme

  • Vetro della macchina rotto e assicurazione auto
  • Parabrezza rotto, quale assicurazione auto

Vetro della macchina rotto e assicurazione auto

Il modo per coinvolgere l'assicurazione nel pagamento dei danni associati alla rottura del vetro dell'auto è la sottoscrizione della cosiddetta polizza cristalli.

Si tratta infatti di un'assicurazione accessoria, e dunque da pagare a parte, che copre i danni relativi a questo inconveniente. Per il proprietario dell'auto si tratta di non dover versare alcuna cifra aggiuntiva rispetto a quanto inizialmente versato in sede di definizione del contratto di assicurazione, generalmente di durata annuale.

L'intervento può essere parziale o totale ovvero può essere di riparazione rispetto al parabrezza danneggiato oppure di sostituzione se i danni sono tali da non poter prevedere un'altra via d'uscita.

Dettaglio procedurale di estrema importanza, il contraente è chiamato a contattare la propria assicurazione in tempi strettissimi rispetto al momento dell'incidente che ha portato alla rottura del parabrezza.

Parabrezza rotto, quale assicurazione auto

Il suggerimento è di verificare con attenzione la proposta della propria assicurazione in riferimento alla polizza cristalli.

La condizione di base è infatti la stessa per tutti, ma alcuni fondamentali dettagli, anche e soprattutto in riferimento al prezzo aggiuntivo, possono variare.

In linea di massima, questa garanzia accessoria che estende la copertura offerta dalle tradizionali e obbligatorie polizze Rc auto si rivela utile per chi non ha un garage in cui parcheggiare l'auto e dunque la espone a possibili danni vandalici.

Anche se è pur vero che i vetri rotti possono naturalmente essere il risultato di un sinistro. Non ci sono complicazioni nell'attivazione della polizza cristalli poiché i documenti richiesti sono gli stessi previsti per la tradizionale Rc auto e dunque il documento di identità del contraente, il libretto di circolazione da cui si evince il proprietario dell'auto, l'attestato di rischio con tanto di indicazione della classe di merito di appartenenza.

Ultime Notizie