Rc Auto: obblighi contratti assicurazione auto rivisti, prezzi più bassi e regole risarcimenti modificate

Una delle novità sull’obbligo dell'Rc Auto è che se dalla verifica dei dati del contraente e dell'intestatario risultano informazioni non corrette, le compagnie possono non accettare le proposte

Rc Auto: obblighi contratti assicurazion

Tutte le informazioni necessarie sui nuovi obblighi e le nuove leggi sull'Rc Auto


Nuove regole per le assicurazioni auto, in modo particolare per tre aspetti, ovvero la comunicazione obbligatoria di alcuni elementi prima e dopo la stipula dei contratti, procedure nuove per i risarcimenti per incidenti stradali e possibili sconti e prezzi più bassi in base alle scelte dell'utente di inserire apparecchi elettronici o per la vitù in alcune zone per la guida. 

L’Rc Auto per gli automobilisti rappresenta una sorta di maledizione. Trattandosi, infatti, di una tariffa obbligatoria, spesso salata, non lascia scampo. O si paga la cifra necessaria o si rischia di passare un brutto quarto d’ora in caso di controllo a un posto di blocco. Non sono mancate le proteste e le manifestazione di disappunto a causa di tariffe troppo elevate.

E, forse, qualche risultato si è raggiunto visto che le compagnie assicurative hanno iniziato a proporre sconti e prezzi più bassi. Una conseguenza anche dei nuovi obblighi per i contratti assicurazione auto. Come per esempio l’installazione della scatola nera all’interno del veicolo. Un provvedimento di cui si parla da anni e che adesso, potrebbe regalare i suoi benefici in termini di risparmio in seguito ai nuovi obblighi per i contratti assicurazione auto.

Nuovi obblighi per i contratti assicurazione auto

Ecco qualche informazione utile sui nuovi obblighi per i contratti assicurazione auto. In primo luogo novità sono previste sull’obbligo a contrarre in materia di Rc Auto: se dalla verifica dei dati risultanti dall'attestato di rischio, dell'identità del contraente e dell'intestatario del veicolo risultano informazioni non corrette o non veritiere, le imprese di assicurazione non sono tenute ad accettare le proposte loro presentate.

Sono stati inseriti obblighi informativi da parte degli intermediari e di sconti obbligatori. Gli intermediari hanno l'obbligo di informare il consumatore in modo corretto, trasparente ed esaustivo sui premi offerti da tutte le imprese di cui sono mandatari relativamente al contratto base RC Auto. In particolare danno luogo allo sconto:

  1. l'installazione della scatola nera ovvero di altri dispositivi individuati con decreto ministeriale;
  2. l'ispezione del veicolo;
  3. l'installazione del meccanismo che impedisce l'avvio del motore per elevato tasso alcolemico.

Un’ulteriore ipotesi di sconto significativo sul prezzo della polizza è previsto nel caso in cui l'assicurato contragga più polizze sottoscrivendo una clausola di guida esclusiva. Nel caso di contratti con clausola bonus-malus, la variazione del premio, in aumento o in diminuzione rispetto alla tariffa in vigore applicata dall'impresa, deve essere indicata, in valore assoluto e in percentuale, nel preventivo del nuovo contratto o del rinnovo.

Le imprese di assicurazione non possono differenziare la progressione e la attribuzione delle classi di merito interne in funzione della durata del rapporto contrattuale tra l'assicurato e la medesima impresa. L'impresa di assicurazione deve procedere a sua volta all'individuazione ed alla comunicazione di eventuali ed ulteriori testimoni entro il termine di sessanta giorni. All’Ivass è assegnato il compito di procedere ad una verifica trimestrale sui sinistri inseriti nell'apposita banca dati dalle imprese di assicurazione, per assicurare l'omogeneità dei criteri di trattamento.

Sono elevati i massimali minimi di garanzia per i veicoli a motore adibiti al trasporto di persone aventi più di otto posti a sedere, oltre il conducente, che non devono essere inferiori a quindici milioni di euro per sinistro, in luogo dei dieci milioni previsti dal disegno di legge originario. I nuovi massimali si applicano a decorrere dalla data di entrata in vigore della legge e gli importi saranno raddoppiati dall'anno successivo alla predetta data.

Rc Auto: sconti e prezzi più bassi

Ed infine le buone notizie sull’Rc Auto dovrebbero confermare che da quest’anno sono previsti sconti e prezzi più bassi per quanto riguarda la consistenza delle polizze. La nuova legge prevede una serie di agevolazioni a tutti gli automobilisti che non hanno provocato incidenti da almeno quattro anni pur circolando in zona considerate ad alto rischio.

Per riuscire ad ottenere una tariffa Rc auto iù conveniente bisogna provvedere all’installazione di una scatola nero sulla propria vettura. Previste agevolazioni e sconti anche per i guidatori che installeranno sulla propria vettura uno strumento di rilevazione del tasso alcolemico e per chi autorizza all’ispezione del proprio veicolo prima della sottoscrizione della RC auto.

Ultime Notizie