Audi e-tron, una rivoluzione nella guida. Ecco tutti i dettagli e quando svelato

Tutte le volte che il conducente di Audi e-tron rallenta, il veicolo è in grado di immagazzinarne fino al 30% di quanto ha bisogno.

Audi e-tron, una rivoluzione nella guida

L'auto che frena e recupera energia


A Pebble Beach sarà svelata la nuova Audi e-tron PB18.

Non resta che attendere perché la crossover elettrica Audi e-tron farà il suo debutto per il grande pubblico tra meno di un mese. La casa tedesca si dice sicuro di aver messo a punto un sistema con cui fare la differenza e riuscire a sfondare il muro della diffidenza tra i consumatori che non sono mai stati così convinti del passaggio a una vettura alimentata elettricamente. Più nel dettaglio si tratta del recupero dell'energia con a frenata. Significa che tutte le volte che il conducente di Audi e-tron rallenta, il veicolo è in grado di immagazzinarne fino al 30% di quanto ha bisogno. E come ci tiene a far sapere, il sistema è stato messo a punto sul percorso della cronoscalata Pikes Peak con dislivelli in discesa fino a 1.900 metri.

L'auto che frena e recupera energia

Dal punto di vista strettamente tecnico si tratta di rigenerazione e più il sistema di propulsione è efficace e più l'auto risulta efficiente e aumenta la durata prima della ricarica della batteria. Con i livelli 1 (decelerazione minima - moderata) e 2 (decelerazione forte - elevata) i propulsori generano una coppia frenante rigenerativa e producono corrente. A spingere Audi e-tron ci pensano due motori elettrici in grado di generare una potenza massima di 408 CV e di percorrere fino a 400 chilometri con una carica. Di più: la scheda tecnica riferisce come il crossover elettrico sia in grado di fermare il cronometri in secondo partendo da 0 e raggiungono 100 chilometri orari.

L'impianto frenante - come messo in luce facendo scendere un gruppo di prototipi di Audi e-tron dai 4.302 metri di quota del Pikes Peak, la vetta delle Montagne Rocciose meridionali, dove si disputa la cronoscalata più famosa al mondo - può contare su di una ripartizione efficiente della coppia decelerante e su tempi di reazione più rapidi rispetto a un sistema tradizionale. E se Audi e-tron i freni tradizionali diventano necessari, emergono le caratteristiche del sistema di frenata integrato. La centralina dedicata riconosce l'intensità della pressione del pedale e in pochi millisecondi valuta la risposta migliore.