Auto elettriche prezzi più bassi ed economiche. Da 6mila euro si possono comprare

Per portare a casa la Citroen C-Zero può bastare una spesa tra 6.000 e 7.000 euro. Tra le auto elettriche più economiche sul mercato c'è Smart Fortwo Electric.

Auto elettriche prezzi più bassi ed econ

Auto elettriche più economiche 2019


Le auto elettriche diventano sempre più interessanti a livello di prezzo per poterle comprare, tenendo anche conto degli incentivi disponibili sia nazionali che locali. Ma ci sono anche importanti sconti o anche nessun pagamento per le imposte sull'auto, assicurazioni e altre costi che incidono moltissimo sulla gestione dell'auto. Ecco, dunque, quali modelli nuovi di auto elettrche si possono comprare a partire dai 6mila euro.
 

Sono mediamente più costose delle auto spinte da un motore termico, ma non è affatto detto che non esistano auto elettriche economiche. Anche e soprattutto se si riescono a sfruttare adeguatamente gli incentivi all'acquisto proposti in questo periodo. Per intenderci, per portare a casa la Citroen C-Zero può bastare una spesa tra 6.000 e 7.000 euro (6.890 euro per la precisione). E stiamo parlando di una vera vettura elettrica. La propulsione avviene con un motore alimentato da una batteria agli ioni di litio di 16 kWh di capacità.

La batteria fornisce l'energia necessaria ad alimentare il motore, ma anche la climatizzazione e il sistema di riscaldamento. Si ricarica in 6-7 ore collegando il cavo in dotazione a una semplice presa domestica da 220 Volt. Il tempo di carica è ridotto a 30 minuti se si utilizza un morsetto specifico. E poi: velocità massima di 130 km/h e autonomia di circa 150 chilometri.

Auto elettriche più economiche 2019

Si tratta di un caso limite? Solo in parte sia perché intevengono gli incentivi ad abbattere il prezzo d'acquisto e sia perché esistono anche altre soluzioni sul mercato. Come Peugeot iOn, con prezzo di listino di 28.301 euro. In base al tempo a disposizione o dove ci si trova, questa city car elettrica propone più soluzioni di ricarica. Anche quella rapida che permette di guadagnare l'80% in 30 minuti. Si può effettuare tramite colonnine con unità di controllo integrata che forniscono corrente continua a forte intensità.

Non poteva mancare Smart Fortwo Electric (da 24.198 euro) tra le auto elettriche più economiche sul mercato. La batteria ad alto voltaggio è collocata all'interno di un telaio robusto integrato nel sottoscocca ed è pertanto protetta da eventuali deformazioni prodotto da una collisione. Il baricentro abbassato della batteria contribuisce ad aumentare la stabilità di marcia. Oltre alla rete ad alta tensione impiegata per la trazione elettrica, una classica rete di bordo separata con una batteria a 12 V rifornisce di energia la vettura.

Tutti i connettori maschi della rete di bordo ad alto voltaggio sono protetti da contatto e vengono sorvegliati con un circuito elettrico interlock a 12 V autonomo. In questo modo i passeggeri non possono entrare mai in contatto con l'alta tensione. In caso di incidente, a seconda della gravità dell'impatto, i componenti alimentati con alta tensione vengono disattivati.

Anche Renault Zoe

Ecco infine Renault Zoe (da 34.100 euro), 100% elettrica. La nuova batteria agli ioni di litio Z.E. 40 integra una tecnologia innovativa che permette di raddoppiare la capacità senza incidere sulle dimensioni, mantenendo le caratteristiche della batteria da 22 kWh: semplicità di ricarica a prescindere dal livello di energia rimanente, assenza di manutenzione, riciclo a fine vita.

La batteria è nascosta sotto il pianale così da non togliere spazio all'abitacolo e al bagagliaio e da abbassare il baricentro della vettura. Il caricabatteria si adatta automaticamente alle diverse potenze di ricarica disponibili e garantisce la massima velocità di ricarica. Bastano 30 minuti per guadagnare 120 chilometri di autonomia.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità: