Auto, classifica e lista auto 2017 meglio affidabili da Consumer Reports

La classifica contenuta nell'Annual Reliability Survey tiene conto dei problemi venuti alla luce nell'ultimo anno di utilizzo del veicolo, distribuiti in 17 sezioni specifiche.

Auto, classifica e lista auto 2017 megli

Auto più affidabili per Consumer Reports


Le auto più affidabili sono state indicate in una classifica da Consumer Reports. Tutte quello migliori in questo aspetto nell'ultimo anno.

Dinanzi alla consueta graduatoria elaborata da Consumer Reports sulle auto più affidabili, le reazioni sono duplici. E anche per questo 2017 la situazione non cambia un granché. Da una parte c'è chi esalta questa classifica e, anzi, la attende con un certo grado di timore per via dell'impatto di immagine. In un contesto molto concorrenziale come quello del settore automobilistico, basta poco per orientare in un senso o nell'altro le preferenze degli utenti. Ma dall'altra c'è chi, sia tra i consumatori e sia tra i produttori di auto, reagisce con una alzata di spalle ovvero cerca di assegnare il giusto peso alla graduatoria Consumer Reports. L'equilibrio sta nel mezzo ovvero i dati sono indicativi e significativi, ma di certo non rappresentano la verità assoluta sulle auto più affidabili presenti sul mercato.

La nuova classifica Consumer Reports

La validità empirica della classifica Consumer Reports passa dall'alto numero di automobilisti contattati per elaborare la classifica 2017 delle auto più affidabili. Provando a fornire solamente i numeri di base che hanno permesso l'elaborazione dell'Annual Reliability Survey, hanno risposto al questione più di 400.000 automobilisti statunitensi intorno a 640.000 modelli di auto. L'intervista ruotava attorno ai problemi venuti alla luce nell'ultimo anno di utilizzo del veicolo, distribuiti in 17 sezioni specifiche. Ai vari difetti riscontrati sono stati assegnati punteggi differenti. Tanto per fare un esempio, un problema al motore che influisce in maniera diretta sulle prestazioni o sui consumi ha un peso ben maggiore rispetto a una mancanza relativa a un accessorio a bordo dell'auto come la scomodità dei braccioli.

E c'è anche un consiglio che Consumer Reports si sente di dare: mai acquistare un'auto appena uscita, ma è meglio attendere qualche mese prima di farla propria. A ogni modo, questa è la graduatoria Consumer Reports:

  1. Toyota con 80 punti
  2. Lexus con 77 punti
  3. Kia con 71 punti
  4. Audi con 68 punti
  5. BMW con 62 punti
  6. Subaru con 62 punti
  7. Infiniti con 60 punti
  8. Buick con 59 punti
  9. Honda con 59 punti
  10. Hyundai con 59 punti
  11. Nissan con 53 punti
  12. Mazda con 52 punti
  13. Porsche con 50 punti
  14. Mercedes con 47 punti
  15. Ford con 45 punti
  16. Volkswagen con 44 punti
  17. Chrysler con 41 punti
  18. Chevrolet con 39 punti
  19. Acura con 38 punti
  20. Jeep con 38 punti
  21. Tesla con 37 punti
  22. Lincoln con 33 punti
  23. Volvo con 33 punti
  24. Dodge con 32 punti
  25. Ram con 30 punti
  26. GMC con 28 punti
  27. Cadillac con 26 punti

Nella lettura di questa classifica occorre molta attenzione. In prima battuta si tratta di valutazioni espresse sulle auto che vanno per la maggiore nel mercato statunitense. Non deve perciò sorprendere che la Fiat, ad esempio, non compaia in queste 27 posizioni. In seconda battuta, marchi che altrove - come in Europa o in Italia - hanno un gran successo, qui non trovano spazio. Alfa Romeo, Genesis, Jaguar, Land Rover, Maserati, Mini, Mitsubishi e Smart sono alcuni degli esempi più evidenti. Quindi è bene ricordare come il punteggio è su base 100. In buona sostanza, la massima valutazione assegnabile è proprio 100 e più ci si avvicina a questa cifra e maggiore è il grado di affidabilità riscontrato.

Ultime Notizie