Blocco auto Torino e numerosi città Nord Italia: misure antismog, quando e come. Giorni, orari

Giorni e orari di blocco del traffico a Torino e non solo: città interessate dal fermo auto e necessità di riduzione dello smog

Blocco auto Torino e numerosi città Nord

Blocco auto città Nord Italia Giorni orari


E' in vigore da oggi, mercoledì 18 ottobre, il blocco del traffico a Torino: i livelli di inquinamento superano i limiti fissati dalla legge e in mancanza di piogge e a causa della temperature, più alte rispetto a quelle solite della media stagionale, per arginare il fenomeno del dilagare delle polveri sottili nell'aria, nel capoluogo piemontese e in numerose altre città del Nord Italia, da oggi le auto più inquinanti si fermano per un blocco totale della circolazione. Misure comuni per il contenimento delle polveri sottili sono state, infatti, decise da Lombardia, Piemonte, Veneto ed Emilia Romagna.

Blocco auto: città del Nord Italia interessate

Le ultime notizie confermano un generalizzato blocco del traffico fino a tempo indeterminato al momento, cioè fino a quando non si registrerà una diminuzione dei livelli di inquinamento dell’aria in città come:

  1. Torino;
  2. Milano, e diversi Comuni dell’hinterland come Sesto San Giovanni, Cinisello Balsamo, Paderno Dugnano, Rho, Corsico, Abbiategrasso;
  3. Lodi;
  4. Monza;
  5. Mantova;
  6. Brescia;
  7. Cremona;
  8. Padova;
  9. Mestre;
  10. Venezia.

Blocco auto a Torino: giorni e orari

Da oggi 18 ottobre a Torino si ferma la circolazione dei veicoli diesel fino ad Euro 4 e il fermo, stando a quanto riportano le ultime notizie, al momento è a tempo indeterminato, weekend e festivi compresi. Se, infatti, non cambieranno le condizioni climatiche e i livelli delle polveri sottili continueranno a superare la soglia di rischio, si fermeranno anche ai diesel euro 5. Il divieto di circolazione a Torino interessa, in particolare:

  1. le autovetture private ad alimentazione diesel e di classe emissiva inferiore o uguale ad Euro 4 che si fermano dalle 8 alle 19;
  2. i veicoli commerciali (categorie N1, N2 ed N3) ad alimentazione diesel e di classe emissiva inferiore o uguale ad Euro 4, tutti giorni della settimana, festivi compresi, dalle 8:30 alle 14 e dalle 16 alle 19 nei giorni feriali e dalle 8:30 alle 15 e dalle 17 alle 19 sabato e giorni festivi.

Blocco e limitazioni alla circolazione dei veicoli non valgono per alcune categorie di veicoli come:

  1. veicoli elettrici o ibridi funzionanti a motore elettrico o a idrogeno;
  2. veicoli bifuel anche trasformati funzionanti con alimentazione a metano o a gpl (esclusi quelli di categoria Euro 0);
  3. autoveicoli ad uso speciale adibiti alla rimozione forzata di veicoli, veicoli destinati a interventi su mezzi o rete trasporto pubblico;
  4. veicoli destinati alla raccolta rifiuti e nettezza urbana;
  5. veicoli degli Organi di Polizia, dei VV.F., dei Servizi di Soccorso e della Protezione Civile;
  6. taxi, autobus e autoveicoli in servizio di noleggio con o senza conducente;
  7. veicoli del car sharing;
  8. veicoli per il trasporto di persone non autosufficienti e con problemi di disabilità;
  9. veicoli utilizzati per il trasporto di portatori di handicap e di soggetti affetti da gravi patologie debitamente documentate con certificazione rilasciata dagli Enti competenti;
  10. autoambulanze;
  11. veicoli delle Associazioni o Società sportive appartenenti a Federazioni affiliate al CONI o altre Federazioni riconosciute ufficialmente.