Cellulare in auto mentre si guida: patente sospesa e multa. Per chi, quando, come funzione nuova legge Governo Gentiloni

Pesanti sanzioni pecuniarie e sospensione della patente fino a sei mesi per chi guida parlando al cellulare: la nuova legge del governo Gentiloni

Cellulare in auto mentre si guida: paten

cellulare guida nuova legge governo gentiloni

Stretta in arrivo per chi la al cellulare mentre guida: le ultime e ultimissime notizie confermano le novità in arrivo previste dalla nuova legge 2017 del Governo Gentiloni, ormai ufficiale o quasi, in tema di maggiore sicurezza stradale, relativa alle sanzioni previste per chi guida parlando al cellulare. Sembrava che oggi, mercoledì 19 Luglio dovesse prevalere la linea morbida, con solo la riduzione dei punti, e invece nel tardo pomeriggio/serata ecco passare la linea dura con un aggiornamento ormai ufficiale o quasi che prevede ritiro e sospensione subito della patente e alte multe per chi trovato con il cellulare mentre guida la propria auto o macchina. Sappiamo da sempre ormai che l’uso sempre più frequente dei cellulari mentre si guida non rappresenta certo un’abitudine sana e positiva, tutt’altro. E’ causa di distrazioni che possono portare, come già accaduto, anche ad incidenti gravi, mettendo in pericolo la propria vita e quella di altri. Basta guardarsi intorno quando si è in auto per rendersi conto di quanti guidatori mentre sono alla guida parlano al cellulare o scrivono messaggi, distraendo del tutto lo sguardo e l’attenzione, incorrendo in tutti i rischi a cui le distrazioni potrebbero portare.

Sanzioni, patente sospesa e multe per chi guida parlando al cellulare

Stando a quanto previsto, la nuova legge del Governo Gentiloni prevederebbe sanzioni pecuniarie, che si raddoppierebbero nel caso di seconda violazione dell’infrazione prevista, e la sospensione della patente già alla prima infrazione. Chi, dunque, viene beccato la prima volta mentre usa il cellulare alla guida dovrà pagare una multa che potrà essere compresa tra i 160 e i 640 euro, mentre chi viene beccato per la seconda volta dovrà pagare una multa che potrà essere compresa tra i 320 e i 1282 euro. Per quanto riguarda la sanzione di sospensione della patente:

  1. per chi viene beccato per la prima volta mentre parla al cellulare guidando sarà immediata e per un tempo compreso tra uno e tre mesi, con contestuale decurtazione di 5 punti dalla patente;
  2. per chi viene beccato per la seconda volta mentre parla al cellulare guidando sarà immediata e per un tempo compreso tra due e sei mesi, con contestuale decurtazione di 10 dalla patente.

Come funziona la nuova legge e reazioni

Il funzionamento della nuova legge 2017 del Governo Gentiloni sulla stretta prevista per chi usa il cellulare mentre guida sembrerebbe, dunque, seguire una linea decisamente dura, contrariamente ai passaggi precedenti che avevano previsto lo stralcio della norma sul ritiro immediato della patente per chi fosse stato trovato alla guida parlando al cellulare, stralcio che dai pentastellati era stato considerato ‘vergognoso’, considerando che si sarebbe trattata di una sanzione che seppur pesante sarebbe stata importante per la tutela della vita e della salute dei cittadini. Ed effettivamente così è stato ritenuto, tanto da arrivare all’approvazione finale della norma tra sanzioni in termini di denaro e sospensioni della patente sin dalla prima infrazione. Accolta con soddisfazione la nuova legge dalle diverse associazione a tutela della sicurezza dei cittadini sulle strade.

Italiani alla guida sempre più distratti e necessità di sanzioni esemplari

La necessità di una legge come quella appena approvata, con la pesante sanzione di una sospensione per lungo tempo della patente anche nel caso di prima infrazione, si è resa necessaria a causa delle sempre più diffuse notizie su incidenti causati proprio perché gli automobilisti si distraggono con l’uso del cellulare. Stando a quanto riportano le ultime notizie, infatti, i dati riportati da Polizia e Carabinieri segnalano un aumento del 18,1% nel primo semestre 2017, rispetto allo stesso periodo del 2016, delle contestazioni per l’utilizzo di smartphone mentre si guida.

In questo periodo le multe per uso del cellulare in auto sono arrivate a quota 32.373 contro le 27.415 dei primi sei mesi del 2016, aumenti che dimostrano come l’uso del cellulare alla guida sia sempre più diffuso. Sempre secondo le ultime notizie diffuse, l’uso del cellulare alla guida sarebbe la causa del 21,4% degli incidenti su strade extraurbane e il 15,5% in città.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità: