Gomme estive 2019 data cambio obbligatorio. Regole ufficiali quando e come sostituzione

di Chiara Compagnucci pubblicato il

Ci sono tanti motivi per cui è indispensabile montare pneumatici estivi sulla propria auto nel periodo in cui scatta l'obbligo.

Gomme estive 2019 data cambio obbligator

Gomme estive 2019, quando cambiarle?

Quando le gomme devono essere cambiate, passando dalle gomme invernali a quelle estive? E in quali date? E tutte le gomme deveono essere obbligatoriamente cambiate? Vediamo le regole del codice della strada 2019 in vigore sui pneumatici.
 

A grandi passi verso il cambiamento degli pneumatici dell'auto. Ancora pochi giorni di attesa prima di procedere con la prima sostituzione dell'anno. Le gomme invernali devono infatti lasciare il posto a quelle estive. Si tratta di un obbligo di legge che non si può trasgredire, a meno di andare incontro al pagamento di una multa per ogni volta che si viene sorpresi alla guida dell'auto con le gomme invernali quando sono previste quelle estive.

La sola eccezione è rappresentata dalle auto che montano pneumatici all season ovvero quelli che, per mescola e per caratteristiche fisiche, rappresentano una soluzione intermedia che va appunto bene per tutte le stagioni dell'anno.

Gomme estive 2019, quando cambiarle?

Ci sono comunque tanti motivi per cui è indispensabile montare pneumatici estivi sulla propria auto nel periodo in cui scatta l'obbligo. Ma prima di vederli nel dettaglio, precisiamolo subito che l'appuntamento la sostituzione è fissato il 15 aprile 2019. Tuttavia l'automobilista non ha disposizione solo queste 24 ore per mettersi in regola. Perché hanno infatti 30 giorni di tempo - fino al 15 maggio - per procedere all'avvicendamento.

Di più: alcune Province potrebbero anche variare i tempi e allungare i tempi di mantenimento degli pneumatici invernali sulla base di specifiche situazioni ambientali: pensiamo ad esempio a quelle di montagne dove il maltempo dura mediamente qualche settimana in più.

Perché cambiare le gomme dell'auto e scegliere quelle estive?

Innanzitutto per la maggiore sicurezza che assicurano in relazione al clima. Il consiglio è di non usare i pneumatici estivi a temperature molto basse - come indicazione di massima con temperature al di sotto dei - 20 gradi, a meno che il costruttore dei pneumatici non abbia dato differenti indicazioni - e allo stesso tempo di evitare quelli invernali quando la colonnina di mercurio del termometro è costantemente alta. Ma non solo, anche per ridurre il consumo di benzina o diesel così come per preservare l'usura degli pneumatici stessi.

Sono chiamati a rispettare le ordinanze sul tipo di gomme da adottare tutti i veicoli a quattro ruote e non i ciclomotori a due ruote e i motocicli. Il punto di riferimento per conoscere le misure delle gomme estive è il libretto di circolazione della vettura in cui sono contenute tutte le informazioni necessarie. I pneumatici venduti come estivi sono caratterizzati da mescole battistrada studiate per fornire livelli di aderenza ottimali a temperature superiori a zero gradi.

Per chi non rispetta le regole sul corretto utilizzo degi pneumatici sono previste multe e sanzioni. Più esattamente, la circolazione senza gomme estive, ma con quelle invernali, è punita con 41 euro nei centri abitati, e con almeno 84 euro in altri contesti. In autostrada la sanzione può arrivare fino a 318 euro con la perdita di 3 punti sulla patente.

Un consiglio finale: se la gomma presenta rigonfiamenti, rotture o tagli che mettono a nudo la carcassa oppure se ha subito un urto tale da far temere una lesione interna, anche se esteriormente appare intatto, bisogna smontarlo e farlo ispezionare da un esperto il più in fretta possibile per accertare se è riparabile.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità: