Gomme invernali, necessario dire la verità. Ecco cosa si deve conoscere

E anche se il 15 novembre e il 15 aprile sono le date di inizio e fine obbligo di dotare l'auto degli pneumatici invernali, a prevalere deve essere sempre il buon senso.

Gomme invernali, necessario dire la veri

Gomme invernali: falsi miti e consigli


Le gomme invernali sono importanti, ma c'è sempre intorno a loro una serie di falsi miti e poca chiarezza da parte di alcuni. Ecco cosa bisogna sapere e i miti da sfatare

Siamo nel cuore della stagione invernale e tutti gli automobilisti dovrebbero saperlo molto bene perché è in vigore l'obbligo di equipaggiare il proprio mezzo in maniera adeguata ovvero con le gomme adatte. Ma spesso e volentieri è facile cadere in confusione perché ci sono alcuni miti che continuano a durare nel tempo sulle gomme invernali. Ad esempio, cosa si intende con pneumatici all-season o quattro stagioni? Si tratta infatti di una definizione piuttosto commerciale che nei fatti non trova chiara corrispondenza con la realtà. Non esiste una norma che faccia chiarezza su questa mescola e non esiste alcuna certificazione ufficiale. E poi, a bene vedere la stessa sigla M + S (Mud and Snow ovvero Fango e Neve) è piuttosto generica e non è perfettamente chiaro il suo significato. Fino a che punto si può guidare in tutta sicurezza sui terreni fangosi e nevosi invernali ovvero con strade battute da freddo, acqua e gelo?

Gomme invernali: falsi miti e consigli

Un altro punto su cui fare chiarezza è quello sulla scelta delle gomme invernali: è bene sapere che per un controllo ottimale dell'auto (e anche per una questione di consumi), è sempre consigliabile equipaggiare tutti e quattro gli pneumatici con la stessa tipologia di mescola. E poi non ci sono dubbi: guidare il mezzo con le gomme invernali nella giusta stagione fa la differenza. Diverse mescole, altri disegni del battistrada e profili dei tasselli, più spaziati con lamelle offrono maggiore aderenza se c'è neve sulle strade. Il rapporto con le catene è presto detto: in caso di fondo invernale con rischio di ghiaccio è sempre meglio riservare spazio in condizioni difficili se l'auto è dotata di una gomma M + S. E anche se il 15 novembre e il 15 aprile sono le date di inizio e fine obbligo di dotare l'auto degli pneumatici invernali, a prevalere deve essere sempre il buon senso.

Attenzione appunto al codice velocità, che può essere inferiore rispetto a quello normalmente in uso nell'ambito estivo ma non inferiore a Q. Il limite superiore di temperatura è quello dei venti gradi, oltre i quali non hanno molto senso le gomme invernali.

Incontrare tratti di strada ghiacciati o innevati diventa la regole, come dimostrato dalla misura preventiva di avere a bordo le catene o di dotarsi di gomme invernali. Ma siamo sicuri che basta affinché la propria auto sia a norma e possa circolare senza problemi e preoccupazioni sulle strade? In prima battuta, attenzione alle gomme dell'auto sotto tutti i punti di vista. Almeno una volta al mese occorre controllare la corretta pressione degli pneumatici e prima dei lunghi viaggi per le prossime vacanze di fine anno, ricordare di verificare la presenza e la condizione della ruota di scorta o del ruotino. Non sottovalutare l'integrità dello pneumatico: tagli o lacerazioni potrebbero causarne l'esplosione improvvisa mentre un'eccessiva usura del battistrada potrebbe diminuire l'aderenza alla strada. Indispensabile tenere sotto controllo gli ammortizzatori per mantenere un'adeguata stabilità dell'auto e far controllare la convergenza delle ruote: un allineamento corretto degli pneumatici è essenziale per migliorare le prestazioni complessive.