Multe auto, le novità su importi da pagare nel 2019. Tutti gli aumenti, tra cui l'ultimissimo

Quello delle spese di notifica è solo l'ultimissimo aumento perché l'ondata di rincari travolge quasi tutte le possibili infrazioni al Codice della strada.

Multe auto, le novità su importi da paga

Multe auto, tutti gli aumenti

Sono sempre più costose le multe auto in Italia. E lo sono per un aumento che sta passando sotto traccia: l'aggravio delle tariffe postali, comprese quelle relativa alla notifica della multa. Per essere più chiari, rispetto agli attuali 6,80 euro si passa a 9,50 euro solo come spesa di recapito della multa ovvero si spesa relativa alle comunicazioni di avvenuta notifica e di avvenuto deposito. Il solo modo per evitare questo modo è la comunicazione via Pec, la Posta elettronica certificata.

Multe auto, tutti gli aumenti

E si tratta solo dell'ultimissimo aumento perché l'ondata di rincari travolge quasi tutte le possibili infrazioni al Codice della strada. Ad esempio l'importo della multa auto per eccesso di velocità fino 10 km/h passa da 41 a 42 euro, per eccesso di velocità fra 10 e 40 km/h passa da 169 a 173 euro, per eccesso di velocità fra 40 e 60 km/h passa da 532 a 545 euro, per eccesso di velocità di 60 km/h passa da 829 a 847 euro.

E poi, per violazione blocco antismog circolazione mezzi passa da 85 a 87, per violazione blocco antismog veicoli diesel inquinanti passa da 164 a 168 euro. E ancora: per omessa revisione passa da 169 a 173 euro, per cinture non allacciate passa da 81 a 83 euro; per guida senza lenti passa da 81 a 83 euro, per mancanza di bambini nel seggiolino passa da 81 a 83 euro.

Non è finita: per guida senza catene o gomme da neve dove obbligatorio nei centri abitati passa da 41 a 42 euro, per uso del cellulare mentre si guida passa da 161 a 165 euro, per violazioni alle zone Ztl e circolazione sulle corsie bus passa da 81 a 83 euro, per guida con patente scaduta passa da 155 a 158 euro, per mancata precedenza passa da 163 a 167 euro, per guida su corsie riservate passa da 41 a 42 euro, per divieto di sosta passa da 41 a 42 euro, per passaggio con rosso o giallo passa da 163 a 167 euro, per mancata distanza sicurezza, da 41 a 42 euro, per disco orario cambiato passa da 25 a 26 euro.

Segnaliamo infine altre tre aumenti di importi delle multe auto: per sorpasso vietato passa da 81 a 83 euro, per guida senza catene o gomme da neve dove obbligatorio passa da 85 a 87 euro, per guida in stato di ebrezza passa da 532 a 545 e in tal caso è prevista anche la sospensione della patente da 3 a 6 mesi.

Come pagare di meno le multe auto

La velocità paga: non al volante forse, ma per le multe sì. Se le si paga entro 5 giorni dalla data di accertamento della violazione o della notifica del verbale, c'è uno sconto del 30%, ammesso per tutte le violazioni al Codice della strada, anche per quelle (maggiorate di un terzo) commesse in orario notturno, a meno che non siano previste la sospensione della patente o la confisca del veicolo. I 5 giorni si calcolano a partire dal giorno successivo alla data della violazione,che quindi non si conteggia, fino alla mezzanotte del quinto giorno. Se il quinto giorno è festivo, la scadenza è prorogata al primo giorno feriale successivo.

Oltre al versamento su conte corrente postale, si può pagare la multa auto con bonifico o con carte di pagamento elettronico: in questi casi, all'automobilista vengono concessi 2 ulteriori giorni per usufruire della riduzione del 30%: quindi, l’importante è che la somma sia accreditata sul conto dell'amministrazione che l’ha emessa entro 7 giorni dalla contestazione.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Ti è piaciuto questo articolo? star

Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il