Alfa Romeo, nuovi quattro modelli nel 2019 in arrivo.

Ecco la strategia progressiva di Alfa Romeo che passa dal far desiderare le auto del Biscione, ma anche dall'innalzamento del livello medio di qualità.

Alfa Romeo, nuovi quattro modelli nel 20

Alfa Romeo: attenzione alle auto elettriche

Strategie chiare di Fca per Alfa Romeo e non solo per i nuovi quattro modelli in arrivo nel 2019, ma anche per l'obiettivo aziendale fissato: vendere 400.000 nel 2022. E punta a raggiungerlo con una strategia progressiva che passa dal far desiderare le auto del Biscione, ma anche dall'innalzamento del livello medio di qualità e prestazioni. La tendenza prevalente è la realizzazione di auto convincenti anche sotto il profilo del piacere di guida e con una inevitabile e pronunciata attenzione alle emissioni. I binari lungo i quali andrà avanti il cammino sarà quello di giocare le carte sui modelli derivati dalle attuali Giulia e Stelvio, ben accolte non mercato e con margini di crescita e interesse. Non a caso le aspettative di appassionati e addetti ai lavori curiosi di conoscere le nuove produzioni Alfa Romeo sono piuttosto elevate.

Quatto nuove auto Alfa Romeo

Non solo, ma sono da mettere in conto anche gli aggiornamenti per le stesse Stelvio e Giulia, oltre alla nuova Giulietta che sarà ripensata rispetto a quella finora conosciuta. Un supplemento di attenzione sarà poi riservato al mercato cinese, considerando che due nuove auto - come rivelato nel piano industriale del Biscione annunciato a Balocco - prenderanno la rotta esclusiva dell'Oriente. Alfa Romeo vuole far crescere i numeri e per farlo scommetterà nei prossimi cinque anni su una versione più piccola della Stelvio, una più grande e due sportive che prenderanno il posto della 4C. Tuttavia a più stretto sono giro sono quattro i modelli in agenda, di cui il primo sarà quasi certamente un suv, ma con tantissime incertezze in riferimento ai tempi di lancio sul mercato e all'ordine di realizzazione.

L'impressione è che il Biscione, pur rispettando un attendo cronoprogramma e avendo inevitabilmente le idee chiare in un contesto competitivo, abbia comunque lasciato un certo margine di flessibilità nelle sue strategie di rilancio. A ogni modo, tutti gli osservatori del mondo Alfa Romeo convergono su un punto: la prossima auto a vedere la luce sarà un fuoristrada ovvero un crossover di segmento C o un suv di classe E. I nodi dovrebbero essere sciolti nell'arco di poche settimane. Ma non c'è comunque fretta perché la produzione del primo modello targato Alfa Romeo è attesa solo entro la fine del prossimo anno con conseguente sbarco nelle concessionarie (anche italiane) nel corso del 2020. Un capitolo a parte va invece riservata a quella supercar da 100 chilometri orari in 3 secondi che potrebbe riprendere la denominazione 8C e di cui si vocifera da tempo.

Alfa Romeo: attenzione alle auto elettriche

In questo contesto Alfa Romeo accetta la sfida dell'elettrificazione, altro passaggio fondamentale per un brand che punta ad affermarsi definitivamente fra i marchi di lusso a livello mondiale. Ecco dunque su una supercar ibrida plug-in da 700 cv, ma anche la volontà di realizzare auto alimentate elettricamente e con prestazioni da prima fascia. In pista ci sarebbe infine una versione coupé della Giulia, denominata GTV e con oltre 600 CV di potenza.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità: