Amazon Alexa su Skoda Fabia, Karoq, Kodiaq, Octavia, Rapid e Superb 2019-2020. Come funziona

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Amazon Alexa su Skoda Fabia, Karoq, Kodi

Il futuro delle auto passa da qui

I guidatori possono controllare il livello del carburante, verificare la chiusura delle portiere, tenere memoria dell'aerea di parcheggio, per un totale di 12 parametri.

Si allarga il parco auto che ospita Alexa, l'assistente vocale di Amazon. Più esattamente sono adesso 6 i nuovi veicoli su cui fa la sua comparsa, tutti a firma Skoda. Si tratta esattamente di Fabia, Karoq, Kodiaq, Octavia, Rapid e Superb nei modelli 2019 2 e  le auto in arrivo nel 2020 a dimostrazione dell'intenzione della società di Jeff Bezos di puntare grosso sulla nuova tecnologia.

A ben vedere, a essere assente è Citigo mentre sono ben coperti i vari suv, ammiraglie, berline, compatte e wagon. N

ella sua versione per auto, il dispositivo è pensato per facilitare la vita del conducente. In buona sostanza il guidatore può interrogare il mezzo così da gestire una serie di operazione con i comandi vocali. Comandi semplici compresi al volo dall'assistente made in Amazon.

Amazon Alexa come funziona sulle auto Skoda Fabia, Karoq, Kodiaq, Octavia, Rapid e Superb 2019-2020

Tutti naturalmente legati al buon funzionamento del veicoli e, in ogni caso, alla compatibilità con i terminali che supportano gli Alexa Voice Services. Si tratta del nuovo accordo di collaborazione stipulato da Amazon perché, prima ancora dell'intesa con Skoda, l'azienda di Jeff Bezos aveva concluso la medesima partnership con Seat e prima ancora con BMW, Ford, Lexus, Mini, Toyota e e Volkswagen. Sempre più produttori si affidano alle multinazionali dell'elettronica per migliorare il comfort a bordo. Già, perché questa è una grande comodità che permette di ridurre le distrazioni e allo stesso tempo compiere azioni complesse mentre si sta guidando.

Oltre al supporto con gli Alexa Voice Services, l'altra condizione imprescindibile è l'equipaggiamento dell'auto con il sistema Skoda Connect.

Ma a cosa serve in concreto Amazon Alexa su Skoda come assistente vocale? Per quale motivo entrambe le società promuovono, ciascuno nei personali mercati di riferimento, questa soluzione?

Tanto per fare un esempio, i guidatori possono controllare il livello del carburante, verificare la chiusura delle portiere, tenere memoria dell'aerea di parcheggio, per un totale di 12 differenti parametri. L'assistente virtuale compie quattro anni di vita, essendo stato lanciato da Amazon in prima battuta sul mercato dello smart home. Dall'infotainment al settore automobilistico, il passo è stato evidentemente breve.

Il futuro delle auto passa da qui

Insomma, non sembrano esserci dubbi sul fatto che il futuro dell'auto passi anche da assistenti virtuali e dall'intelligenza artificiale, in attesa che anche la guida autonoma possa entrare nel circuito di massa. Un supplemento di attenzione va riservato alla privacy, considerando che Alexa è sempre attiva e registra ogni parola pronunciata in presenza del microfono.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità: