Auto 2020 che si guidano senza patente in vendita attualmente

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Auto 2020 che si guidano senza patente i

Auto che si guidano senza patente

Tra i modelli di auto che si guidano senza patente c'Ŕ la Casalini M20, italiana, alimentata da un propulsore diesel. Ma ci sono anche Citroen e Renault.

Guidare un'auto senza patente è possibile, ma a patto che le regole del Codice della strada vengano sempre e comunque rispettate. Anche se questi modelli sono di cilindrata molto bassa, le regole di comportamento sono le medesime per chi guida modelli ad alte prestazioni.

Pensiamo ad esempio alle precedenze e al rispetto della segnaletica orizzontale e di quella verticale. Fissato questo principio di base, le auto 2020 che si guidano senza patente in vendita attualmente sono adatte per chi non ha raggiunto a maggiore età per conseguire la patente B, ma anche per gli anziani che hanno bisogno di un semplice mezzo di spostamento.

Queste stesse auto si rivelano utili anche per chi è in attesa di conseguire la patente, magari dopo aver ottenuto il foglio rosa e in attesa dell'esame finale.

Auto che si guidano senza patente

Dal punto di vista tecnico, le auto che si guidano senza patente sono le minicar o microcar: le dimensioni sono ridotte e la cilindrata non supera i 50 cc. Ancora più precisamente le microcar con potenza inferiore ai 4 kW e con velocità massima fino a 45 chilometri orari sono definiti quadricicli leggeri, quelle con potenza da 5 a 15 kW e con velocità massima fino a 80 chilometri orari si chiamano quadricicli pesanti.

Come premesso, non serve la patente B di guida per mettersi al volante di uno di questi veicoli, ma è comunque indispensabile conoscere il Codice della strada, certificato dal possesso della patente di tipo AM. Di più: dai 14 ai 17 anni è possibile guidare questi modelli di auto ma senza alcun passeggero da bordo, dai 18 anni è possibile invece far salire a bordo una seconda persona.

Modelli 2020 in vendita attualmente

Tra i modelli di auto che si guidano senza patente c'è la Casalini M20, italiana, alimentata da un propulsore diesel e disponibile con un impegno di spesa tra 7 e 8.000 euro. Tra le soluzioni più interessanti c'è anche Citroen Ami One Concept Con, più corta di uno Smart Fortwo.

Il design esterno è stravagante come ci si aspetterebbe da Citroen, con un corpo a forma di cubo, un tetto di tela avvolgibile, una finitura bicolore arancione e nero con vetro colorato e molti dettagli futuristici.

Le porte, i parafanghi, i paraurti, gli specchi retrovisori esterni e i fanali anteriori e posteriori sono componenti identici per risparmiare denaro e ridurre la complessità. Il costruttore francese ha utilizzato materiali come pvc e tela e l'intero design è semplice ma interessante.

Renault mette a disposizione Twizy nelle versioni Life, Cargo e Intens. Si tratta di un veicolo diverso da tutti gli altri sul mercato ed è stato sviluppato come parte dell'ambizioso tentativo della casa automobilistica francese di convertire il pubblico europeo nell'elettrico.

Trasporta due persone e sembra più un veicolo di un film di fantascienza che mezzo da comprare in una concessionaria. È il modello più economico e più piccolo della gamma di auto elettriche Renault ed anche molto piccolo: 2,33 metri di lunghezza e 1,23 metri di larghezza.

Twizy è classificato come un quadriciclo e il passeggero siede in tandem dietro al conducente.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità: