Auto 2020 innovative, Vertical Aerospace per collegamenti tra le città

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Auto 2020 innovative, Vertical Aerospace

Velocità massima di 80 km/h

I tempi sono stretti, tenendo conto che Vertical Aerospace ha fissato una timeline di quattro anni prima di proporre voli interurbani per il collegamento delle città.

Ci siamo: anche le auto volanti possono muoversi nel cielo senza pilota e senza inquinare l'aria.  La dimostrazione arriva da Vertical Aerospace che ha concluso con successo la sperimentazione di un auto innovativo (o auto-velivolo) completamente elettrico a guida autonoma.

E non l'ha fatto sulla carta, ma con una vera prova e i risultati sono stati dalla sua parte: il primo volo è andato a buon fine in questa fine 2019, ma il prossimo anno nel 2020 le prove saranno davvero frequenti anche per gli ambiziosi obiettivi della sociatà.

Siamo solo alle battute iniziali di un percorso che passerà dal trasformare questo progetto in certezza, ma anche dall'apertura di nuove prospettive nell'utilizzo di questo mezzi.

A bordo di ogni velivolo potrebbero salire inizialmente due passeggeri e un pilota e in seguito anche quattro.

Auto 2020 innovative per collegare le città, entro il 2023-2024 operative

Non si tratta di una novità assoluta, considerando che prima dell'azienda inglese amministrata dal ceo Fitzpatrick (con la collaborazione di ex ingegneri dello staff di Airbus e Boeing) sono arrivate in questo segmento di mercato Kitty Hawk, Rolls Royce e Uber.

Tuttavia i tempi sembrano piuttoso stretti, tenendo conto che Vertical Aerospace ha fissato una timeline di quattro anni prima di proporre voli interurbani per il collegamento delle città. Decollerà e atterrerà verticalmente aggirando il traffico. Il servizio sarà attivato inizialmente solo nel Regno Unito, ma l'obiettivo è di estenderlo progressivamente ben oltre i confini nazionali alla conquista di altri mercati.

Auto-velivoli 2020, velocità massima, autonomia e altre caratteristiche

I modelli di produzione destinati al trasporto di un numero limitato di passeggeri dovrebbero coprire distanze di oltre 800 chilometri rispetto alle tratte limitate di questo fase di sperimentazione.

E di interessante nei velivoli di Vertical Aerospace c'è un aspetto tutt'altro che secondario. I taxi volanti elettrici e senza pilota non dovranno necessariamente partire e atterrare negli aeroporti.

Avranno cioè maggiore libertà di movimento e, spazi permettendo, potranno atterrare anche vicino alle abitazioni.

Il primo velivolo a guida autonoma ha comunque completato con successo il primo volo. Stando a quanto riferito dal portavoce dell'azienda, il volo di prova è stato mostrato nel piccolo aeroporto di Cotswold nel Gloucestershire, in Inghilterra per una durata di cinque minuti circa (la massima autonomia finora consentita) a una velocità massima di 80 km/h. Come spiegato dallo stesso Fitzpatrick, l'azienda inglese ha deciso di concentrarsi su viaggi a breve distanza tra le città.

L'obiettivo è far trasportare dai veicoli persone da una città all'altra, atterrando il più vicino possibile alle case e non necessariamente negli aeroporti.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Seguici su Facebook, clicca su "Mi Piace":