Auto a metano 2019 migliori. Ecco i modelli e marche

Sfogliando allora la lista delle opportunità sulle auto a metano viene fuori che il maggiore attivismo viene mostrato dai gruppi Volkswagen e Fiat Chrysler.

Auto a metano 2019 migliori. Ecco i mode

Auto a metano, quale comprare


C'è curiosità sulle auto a metano: il 2019 sarà l'anno della crescita delle vendite? In un'epoca in cui si va costantemente a caccia di veicoli dal basso impatto ambientale e alla luce dell'arricchimento delle offerte da parte delle case automobilistiche è lecito credere a un'accelerazione delle vendite. E anche se il prezzo di listino di una vettura a metano è mediamente superiore di alcune migliaia di euro rispetto a quello dello stesso modello a benzina, gli incentivi all'acquisto - sia a livello nazionale e sia a livello locale - associato a un costo molto minore del rifornimento ne fanno una soluzione da segnare in agenda. L'aggiornamento del prezzo del metano avviene con ritardo rispetto a quello degli altri carburanti, quindi la misura della sua convenienza può oscillare nel tempo. Senza contare che la conversione a metano di auto con diversa alimentazione è sempre più diffusa e sicura.

Auto a metano, le migliori per il 2019 (almeno i primi mesi dell'anno) da comprare

Sfogliando allora la lista delle opportunità, viene fuori che il maggiore attivismo viene mostrato dai gruppi Volkswagen e Fiat Chrysler. Nel caso della società tedesca, i modelli proposti nel corso dell'anno saranno anche Volkswagen Polo, Volkswagen Golf, Volkswagen Golf Variant, Volkswagen Up e le più datate Volkswagen Touran Ecofuel, Volkswagen Passat Berlina 1.4 Ecofuel, Volkswagen Passat Variant 1.4 Ecofuel. Fiat Chrysler mette invece in mostra le varie auto dei suoi brand, a iniziare da Fiat con Fiat 500 L, Fiat Panda e Fiat Punto e le meno recenti Fiat Grande Punto Natural Power, Fiat Multipla Natural Power, Fiat Punto Classic Natural Power, Fiat Panda Natural Power, Fiat Doblò Natural Power, Fiat Qubo Natural Power.

Sembrano dunque preoccupare di meno i timori più tradizionali. Per garantire una costante sicurezza dell'auto a metano, ogni 4 o 5 è necessario sottoporre i serbatoi a revisione. Tuttavia sono proprio i costi contenuti a rappresentare una carta vincente nel convincere all'acquisto. A esclusione delle operazioni di smontaggio e rimontaggio, la revisione è infatti gratuita. Certo, occorre sempre fare i conti con un numero più limitato di stazioni di rifornimento rispetto alle auto tradizionali, ma a oggi, la rete distributiva per le auto a metano ha una migliore diffusione sul territorio. Il rifornimento in modalità self service è possibile solo con l'assistenza a distanza del personale addetto e quindi solo durante l'orario di apertura dell'impianto.

Altre auto a metano 2018-2019, quale scegliere

Auto a metano anche per Audi (Audi A3, Audi A4 e Audi A5 ed è in arrivo Audi A1 g-tron a metano con motore 1.0 TFSI tre cilindri da 90 cavalli in versione bifuel), Seat (Seat MII e Seat Ibiza) e Skoda (Skoda Octavia, Skoda Octavia Combi). Sul fronte sicurezza sono in calo i timori, anche perché il serbatoio delle nuove auto a metano è realizzato in acciaio ed è pensato per resistere a una pressione più che doppia rispetto a quella di esercizio. Significa che in caso di incidente risulta più robusto rispetto a ogni altro serbatoio.
Occorre sottolineare, comunque, la differenza che c'è tra comprare un auto a metano già predisposta con l'impianto dal concessionario e farsene montare uno a parte in un auto predisposto potenzialmente. E conoscere anche i modelli e le auto che hanno già la motorizzazione a metano in vendita nel 2019

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità: