Auto elettrica, differenze costi con altri veicoli. Ma biometano subito si può fare. E auto ora pronte

Per il possesso di un'auto a benzina in Italia è di 667 euro; quello di un'auto a diesel è di 628 euro e quello di un'auto elettrica di 986 euro.

Auto elettrica, differenze costi con alt

Quanto costa mantenere un'auto elettrica


Un auto elettrica quanto costa davvero e quali differenze vi sono nei costi enlle getsione con gli altri veicoli? La soluzione più economica adesso è il biometano, che già si può fare senza cambiare i motori. E quali auto elettriche ci sono subito in Italia e a quali costi.

Costa di più mantenere un'auto a benzina, una a diesel o una elettrica? Al netto dell'impegno di spesa richiesto agli utenti per comprare i veicoli e tenendo da parte l'impatto sull'ambiente, occorre fare i conti con la quotidianità. E i risultati, stando ai calcoli della società LeasePlan, non sono sempre confortanti per i sostenitori delle vetture alimentate elettricamente. Spesso e volentieri, la convenienza per le tasche va cercata altrove. Tuttavia, la situazione è differente da Paese a Paese e il divario può essere pronunciato. E guardando al caso italiano, quello che interessa di più, il costo medio mensile di una elettrica è sensibilmente maggiore.

Quanto costa mantenere un'auto elettrica

Provando allora a fare un confronto con quanto accade al di fuori dei confini nazionali, per il possesso di un'auto a benzina in Italia è di 667 euro; quello di un'auto a diesel è di 628 euro e quello di un'auto elettrica di 986 euro. Insomma, la forbice si allarga fino al 57% in più. Di più: l'Italia risulta il Paese con il costo mensile medio del possesso di una elettrica più alto di tutti. Da notare che in Olanda il divario tra il costo dell'auto elettrica e quello di una a benzina è minimo: solo il 2,76%. Tra i più virtuosi si segnala l'Olanda, se non altro perché la differenza tra il costo di una elettrica e quello di una a benzina è del 2,76%.

Ecco allora la graduatoria aggiornata secondo i dati di Car Cost Index di LeasePlan, società specializzata nel noleggio a lungo termine e nella gestione delle flotte aziendali.

  1. Austria: 538 € (benzina, costo mensile) 497 € (diesel, costo mensile), 788 € (elettrica, costo mensile)
  2. Belgio: - 590 € - 561 € - 898 €
  3. Repubblica Ceca: 416 € - 425 € - 800 €
  4. Danimarca: 642 € - 607 € - 914 €
  5. Finlandia: 630 € - 637 € - 955 €
  6. Francia: 472 € - 475 € - 836 €
  7. Germania: 515 € - 489 € - 788 €
  8. Grecia: 468 € - 427 € - 953 €
  9. Ungheria: 393 € - 405 € - 597 €
  10. Irlanda: 506 € - 474 € - 852 €
  11. Italia: 667 € - 628 € - 986 €
  12. Paesi Bassi: 604 € - 686 € - 705 €
  13. Norvegia: 731 € - 722 € - 670 €
  14. Polonia: 445 € - 359 € - 634 €
  15. Romania: 353 € - 363 € - 890 €
  16. Slovacchia: 442 € - 416 € - 955 €
  17. Spagna: 477 € - 476 € - 952 €
  18. Svezia: 631 € - 568 € - 770 €
  19. Svizzera: 557 € - 516 € - 800 €
  20. Regno Unito: 538 € - 535 € - 719 €
  21. Media: 536 € - 523 € - 819 €

Considerate solo auto di piccole e medie dimensioni

Dal punto di vista metodologico, i calcoli tengono conto delle spese per carburante, ammortamento del veicolo, imposte, assicurazione e manutenzione e sono stati presi in considerazione vetture di piccole e medie dimensioni.

Le auto elettriche più vendute del mese

Si parla con sempre più insistenze del maggiore spazio che le auto elettriche stanno trovando nel mercato europeo e in quello italiano. Ma quali sono i modelli più venduti, prescindendo dalle differenze di vendite rispetto ai veicoli alimentati tradizionalmente? I dati del mese sono piuttosto interessanti perché mettono in discussioni alcune certezze e nella classifiche delle più apprezzate dai consumatori trovano spazio anche modelli di nicchia, come la Tesla Model S, molto apprezzata al di là dell'oceano. In ogni caso, dando uno sguardo alla graduatoria, viene fuori come i consumatori europei stiano dando sempre più fiducia alle auto elettriche, anche se i numeri non sono ancora da capogiro.

In ogni caso vale la pena notare come siano le ibride plug-in ad attrarre maggiormente i consumatori sul fronte delle elettrificate e soprattutto che il trend sia costantemente in crescita. Davanti a tutti si piazza adesso la Renault Zoe, l'auto elettrica più venduta nei 28 giorni di febbraio. Si tratta di un avvicendamento al vertice, considerando che un mese fa la graduatoria era dominata da Volkswagen e-Golf, adesso al terzo posto, preceduta anche da BMW i3. Entrando più nel dettaglio delle unità vendute, viene fuori che in 2.439 hanno dato fiducia alla Renault Zoe con le seguenti quote di mercato nel Vecchio Continente 1.155 in Francia, 475 in Germania e 250 tra Spagna e Portogallo.

Più in generale, questa è la classifica aggiornata delle auto elettriche più vendute a febbraio:

  1. Renault Zoe 2.439
  2. BMW i3 1.598
  3. Volkswagen e-Golf 1.481
  4. Mitsubishi Outlander Phev 1.059
  5. Volkswagen Passat GTE 1.065
  6. Nissan Leaf 1.540
  7. Smart Fortwo ED 822
  8. Volvo XC60 T8 Phev 935
  9. Hyundai Ioniq Electric 679
  10. Mercedes GLC350e 738
  11. BMW 225xe Active Tourer 753
  12. Mini Countryman Phev 926
  13. Volkswagen Gold GTE 635
  14. BMW 530e 502
  15. Porsche Panamera Phev 530
  16. BMW 330e 375
  17. Kia Nir Phev 556
  18. Kia Soul EV 294
  19. Volvo XC90 T8 Phev 482
  20. Tesla Model S 600

A sorprendere è anche l'ottima prestazione della nuova generazione di Nissan Leaf, per la semplice ragioni che l'auto elettrica ha fatto il suo ingresso nei concessionari europei solo lo scorso mese. Si tratta evidentemente del risultato raggiunto dalla casa produttrice, tra le prime ha scommettere su questo tipo di motori. E ancora se si considerano le performance di vendita dei primi due mesi dell'anno, Renault Zoe è sempre davanti a tutti, lasciandosi alle spalle anche modelli come Mitsubishi Outlander Phev, Volkswagen Passat GTE, Smart Fortwo ED, Volvo XC60 T8 Phev, Hyundai Ioniq Electric, Volkswagen Gold GTE.