Auto Km zero regole e normativa attuale in vigore

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Auto Km zero regole e normativa attuale

Auto km zero: regole e norme

Le auto a km zero non possono superare un certo limite di chilometri per essere definite tali e su di esse deve essere assicurata una garanzia minima di tempo.

Sempre più auto a km zero per gli italiani e non solo per il risparmio di spesa che comporta un acquisto di questo tipo. Ma anche perché le regole la normativa attuale in vigore è più stringente ed è quindi in grado di offrire le giuste garanzie. Rispetto al costo di listino di un modello appena uscito dalla fabbrica, la riduzione è evidente e raggiunge diverse migliaia di euro ovvero un taglio dei costi mediamente fino al 25%. Ma evidentemente interessa anche altro e il rapporto di fiducia con il venditori è decisivo. Ma come premesso, sono le disposizioni in vigore che assicurano auto km 0 garanzia obbligatoria, dettano precise regole sulle auto km 0 senza targa e in qualche modo limitano il campo di azione su cosa controllare. Non dimentichiamo che ci stiamo riferendo ad auto della stessa qualità di quelle nuove presenti in una concessionaria. La differenza è che si tratta di veicoli utilizzati per l'esposizione con tutti i vantaggi e gli svantaggi che comporta.

Auto km zero: regole e norme

Stando alle regole in vigore, le auto a km zero non possono superare un certo limite di chilometri per essere definite tali e su di esse deve essere assicurata una garanzia minima di tempo. Sul primo versante il tetto massimo è di 100 chilometri. Tuttavia è facile che quelle proposte dalla concessionaria chiavi in mano abbiano percorso solo poche centinaia di metri. Come premesso, si tratta delle auto utilizzate per l'esposizione nel salone (ma anche all'aria aperta, non dimentichiamolo) e di conseguenza sono pressoché nuove. Ma la stessa legge li considera tecnicamente auto usate. Le auto a km zero sono infatti già immatricolate (di solito dallo stesso concessionario), hanno la targa e sono perfino assicurate. Di conseguenza è necessario il passaggio di proprietà dopo l'acquisto che cataloga immediatamente l'auto a km zero come auto usata.

Per quanto riguarda la garanzia sulle auto a km zero dura, il venditore è tenuto ad assicurarla per due anni dalla data di consegna. Significa che in questi 24 mesi è lui che risponde di eventuali difetti e problemi di fabbricazione e non l'acquirente. E se dovesse saltare fuori situazioni ben più gravi, come la manomissione del contachilometri, la normativa attuali concede al clienti il diritto alla risoluzione del contratto ovvero la restituzione dell'auto e dei soldi versati. Non solo, ma se riesce a dimostrare di aver subito anche danni ulteriori e derivanti da questa condotta può chiedere al giudice e avere buone possibilità di ottenere il risarcimento che ne consegue. La via più morbida, nel caso in cui non voglia rinunciare al veicolo, è la riduzione del prezzo d'acquisto inizialmente concordato ovvero la parziale restituzione di quanto già eventualmente pagato, anche a mo' di acconto.

Svantaggi auto km zero

In ogni caso, rispetto alle offerte di listino in cui rientrano tutti i modelli e ogni singolo allestimento realizzato, nel caso delle auto a km 0 occorre essere fortunati nel trovare la versione desiderate o comunque bisogna accontentarsi. Anche gli optional non possono essere modificati o aggiunti e non sono concesse variazioni al tema perché la vettura è in pronta consegna.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità: