Auto più facili da guidare 2019. Modelli e marche

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Auto più facili da guidare 2019. Modelli

Auto più facili da guidare 2019

Auto facili da parcheggiare e non troppo veloci così da rispettare i limiti in autostrada con maggiore facilità o non troppo potenti per risparmiare sui costi.

Cosa si intende per auto facili da guidare nel 2019? La ragioni possono essere differenti: la scorrevolezza del cambio di marcia o la presenza di un cambio automatico? La presenza di aiuti tecnologici per parcheggiare o il risparmio di carburante? È difficile definire quale sia un'auto davvero facile da guidare se non altro perché ognuno di noi ha uno stile di guida differente e cerca caratteristiche sempre diverse.

Ci sono però alcuni punti in comune nei modelli proposti dalle case costruttrici (Audi, Citroen, Dacia, DS, Fiat, Ford, Hyundai: i20, i30, Kona, Jeep, Kia, Lancia, Mahindra, Mitsubishi, Nissan, Opel, Peugeot, Renault, Seat, Skoda, Suzuki, Toyota, Volkswagen): ognuna di loro propone infatti soluzioni ad hoc nel caso di ricerca di auto facili da parcheggiare oppure non troppo veloci così da rispettare i limiti in autostrada con maggiore facilità o non troppo potenti per risparmiare sul costo di benzina e diesel, ma anche sull'assicurazione e il bollo auto.

Volkswagen Golf e Volkswagen Passat 2019

Il primo modello che segnaliamo è Volkswagen Golf e spieghiamo subito il motivo: si tratta di di un'auto rinomata per la robustezza e affidabilità. Golf affronta senza troppi problemi sia le tortuose strade di città sia le vie di campagna. Ed è possibile scegliere tra una varietà di cilindrate e motori a benzina o diesel in base alle personalissime esigenze.

E sempre in casa Volkswagen indichiamo Passat per via della presenza di un efficiente sistema di assistenza al parcheggio. Il sensore riesce a scansionare lo spazio disponibile, valuta le distanze e se il conducente ottiene il via libera non deve fare altro che sollevare le mani dal volante e lasciare che l'auto si parcheggia da sola. Il sistema semi-automatizzato consente di controllare l'acceleratore e il freno sull'auto e per rimanere al sicuro è possibile visualizzare la manovra di parcheggio sullo schermo. Naturalmente il sistema può essere disattivato in qualsiasi momento e assumere il controllo manuale dell'auto.

Fiat Panda e Fiat 500 2019

Le auto facili da guidare sono richieste soprattutto dai neopatentati e non solo perché costano di meno. Questo è il caso di Fiat Panda che ha tutte le componenti al posto giusto per assicurare una guida agevole. Qualunque sia la versione scelta tra i tanti modelli a disposizione, le costanti sono lo sterzo morbido, l'ampio spazio dell'abitacolo, la chiara visione della strada per l'ampio parabrezza, le dimensioni ridotte, la visibilità assicurata grazie alla tipica seduta rialzata.

Dalla Fiat Panda alla Fiat 500 il passo non può che essere breve: basta mettersi alla guida di questa auto per la città (ci riferiamo al modello base e non alla variante crossover Fiat 500X o a quella monovolume Fiat 500L che presentano caratteristiche differenti) per farsi un'idea. Tra l'altro è sufficiente schiacciare il pulsante City sul cruscotto per alleggerire lo sterzo e renderla ancora più congeniale per la guida agile in città e per parcheggiare con maggiore facilità. Infine, sempre connessi anche alla guida con i sistemi multimediali e la navigazione.

Citroen C4 e Peugeot 108 2019

Citroen C4 è un'auto elegante, economica e potente. Segnaliamo questo modello perché è perfetta per chi guida regolarmente su lunghe distanze ma intende comunque assicurarsi una guida facile. La garanzia arriva dalla presenza del controllo automatico della velocità, dell'aria condizionata, di sei airbag e del controllo della stabilità. Il risultato è presto detto: un'auto pratica ma lussuosa.

Peugeot 108 è quindi strategia per i nuovi patentati sono alla ricerca di un'auto facile e confortevole da guidare senza troppa potenza. E non si fa mancare alcune sorprese come il buon comportamento in autostrada, il contenimento dei consumi, particolarmente utile per i conducenti alle prime armi. Insomma, ingombro ridotto, sterzo comodo per manovre agili, potenza non eccessiva (72 CV qualunque sia il modello scelto), buona visibilità anteriore e posteriore e prezzo contenuto (da 12.000 a 14.000 euro circa).

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità: