Auto usate o Km zero, le differenze. Come procedere ad un acquisto sicuro

Le auto a km 0 offrono gli stessi servizi, la garanzia, la qualità e l’efficienza di una vettura nuova. Maggior incognite nella scelta dell'usato.

Auto usate o Km zero, le differenze. Com

Differenza rispetto alle auto usate


Senza dubbio il principale vantaggio delle auto a km 0 è rappresentato dal risparmio. Rispetto al costo di listino di un modello appena uscito dalla fabbrica, la riduzione è evidente e raggiunge diverse migliaia di euro. Già, ma cosa si intende per auto a km 0? Ci sono delle limitazioni rispetto alle altre? Presentano difetti o problemi? Sono consigliate a una utenza ben precisa? La risposta a tutte queste domande è no poiché si tratta di veicoli della stessa qualità di quelli ordinati da una qualsiasi concessionaria. La sola differenza è il loro essere già pronti, chiavi in mano, magari in esposizione nel salone, e senza possibilità di personalizzazione.

Qual è la differenza rispetto alle auto usate

La denominazione è km 0 proprio perché il chilometraggio è nullo: solo in alcune circostanze possono aver percorso poca strada (ma sempre inferiore a 100 chilometri) per via di qualche prova o per piccoli spostamenti. La ragione della loro esistenza è presto detta. In prima battuta occorre materialmente riempire la concessionaria di automobili nuove e da far conoscere agli acquirenti. Spesso non basta una dettagliata brochure per comprendere le caratteristiche tecniche di un veicolo: occorre salire a bordo, assaporare le comodità, toccare con mano il volante e la leva del cambio e magari fare una prova su pista.

Nella maggior parte dei casi, poi, i concessionari hanno necessità di acquistare e dunque immatricolare un certo numero di auto per raggiungere obiettivi mensili, trimestrali o annuali. A distanza di poche settimane, quegli stessi mezzi possono essere rivenduti a prezzi inferiori rispetto al listino. C’è una terza ragione dell’esistenza di auto a Km 0: il restyling di un modello da parte del produttore, che porta con sé con la necessità di vendere in tempi brevi le scorte rimaste della versione precedente applicando robuste riduzioni dei costi di acquisto.

Infine, è molto frequente il caso di acquisizione di un gran numero di auto dello stesso modello da parte del concessionario presso la casa madre con l’obiettivo di risparmiare sul prezzo complessivo. Parte di loro vanno poi ad alimentare il mercato delle auto a km 0. Tranne dunque per le versioni a uso dimostrativo che presentano un consumo molto contenuto, i veicoli sono intatti sia dal punto di vista della motorizzazione sia da quello dell’usura interna. A ben vedere, sul piatto della bilancia l’ago pende dalla parte dei vantaggi anziché degli svantaggi. E non a caso le auto a Km zero stanno avendoun grande mercato In Italia, con tanti italiani che comrano questi modelli. Occorre, comunque, valutare ulteriori elementi tra cui i prezzi medi a cui si vendono per capire davvero come spendere meno

Vantaggi e svantaggi

Fra i primi, oltre al prezzo ridotto, rientra l’immediata disponibilità del modello che permette di aggirare le lunghe attese successive all’ordine di acquisto. Di più: non va sottovalutata l’occasione di esaminare il veicolo pezzo per pezzo prima di portarlo a casa, dalla carrozzeria ai cerchioni, dagli interni ai particolari del cruscotto. Alcune concessionarie danno anche l’opportunità di provarlo, nell’ambito di un limitato raggio di azione, senza obbligo di acquisto. Infine, ma non da ultimo, la garanzia offerta è pari al nuovo, senza riduzioni né limitazioni.

Quali sono le controindicazioni? Praticamente nessuna, ma occorre fare alcune considerazioni. Rispetto alle offerte di listino in cui rientrano tutti i modelli e ogni singola versione realizzata, il numero delle auto a Km 0 è ovviamente ridotto. Anche la scelta del colore della carrozzeria è limitata e non può andare incontro a tutte le esigenze cromatiche. In linea di massima sono solitamente offerti i colori bianco, nero e argento. Infine, anche gli optional non possono essere modificati e non sono concesse aggiunte. Infine, sempre, per comprare auto a Km zero, o comunque, diverse da quelle nuove occorre conoscere e valutare bene le differenze tra auto aziendali e a Km zero che spesso entrambi vengono offerti con prezzi vantaggiosi in concorrenza con il veroe proprio usato