Benzina, Diesel e Gasolio 2019, nuovi nomi, codici al distributore. Cosa significano, differenze

di Luigi Mannini pubblicato il
Benzina, Diesel e Gasolio 2019, nuovi no

Benzina e gasolio: arrivano i nuovi nomi

La direttiva comunitaria Ŕ stata pensata proprio per la tutela dei consumatori e per dare loro maggiore facilitÓ nella scelta del tipo di carburante pi¨ adatto.

Si fa presto a dire diesel e benzina perché tra pochi giorni debuttano i nuovi nomi dei carburante: E5 per la benzina, B10 per il gasolio e Cng per il metano. Non solo, ma per ogni tipo di carburante sarò associato a un simbolo specifico utile per il riconoscimento immediato. Più esattamente una losanga i carburanti gassosi, il quadrato i gasolio e il cerchio, quello più generico, indicherà tutti i tipi di benzina. Ed è proprio all'interno di ciascuno di questi simboli che verrà inserita una sigla specifica per ogni prodotto. Stando alla nuova direttiva Dafi, a beneficiare di quello che solo apparentemente può sembrare una complicazione, saranno gli stessi automobilisti, che avranno maggiori garanzia su costa stanno acquistando e su cosa stanno alimentando i veicoli.

Benzina e gasolio: arrivano i nuovi nomi

Non ci sarà molto tempo da attendere perché i nuovi nomi di benzina e diesel sono destinati a entrare il vigore il 12 ottobre, ma come spgheremo successivamente vi saranno i cambi di etichtte soprattutto nel 2019-2020. Da quel giorno in poi inizieranno a fare la loro comparsa i nuovi simboli e le sigle rinnovate. Tuttavia le nuove disposizioni non prevedono la sostituzione delle etichette in vigore e di conseguenza il processo sarà graduale sia in Italia e sia negli altri Paesi europei. La direttiva comunitaria è stata pensata proprio per la tutela dei consumatori e per dare loro maggiore facilità nella scelta del tipo di carburante più adatto per la propria auto. In sintesi, le nuove disposizioni sulla denominazione e la simbologia dei carburanti prevedono:

  1. per il gasolio l'etichetta quadrata con la lettera B che indica i componenti biodiesel: B7 per il gasolio con biodiesel al 7%, B10 per biodiesel al 10% e B100 per il gasolio di puro biodiesel;
  2. per la benzina l'etichetta di forma circolare con la lettera E e un numero con la percentuale di componenti bio ovvero E5 per alcol etanolo pari al 5%, E10 per il 10%, E85 per l'85%.

Ma sono previsti anche aumenti di prezzo

Le tipologie di veicoli interessati dalla direttiva Dafi sui nuovi nomi di benzina e diesel sono ciclomotori, motocicli, tricicli e quadricicli; autovetture, veicoli commerciali leggeri e pesanti, autobus. Ma il tutto avviene in un contesto di previsti aumenti del costo di carburante. Tra l'altro, al di là della crescita dei costi della materie prime, esiste una disposizione tutta italiana, approvata dal governo precedente, che prevede l'inasprimento delle imposte sui carburante per finanziare la spesa. E stando all'ultima rilevazione di Staffetta Quotidiana, ha aumentato di un centesimo al litro i prezzi consigliati di benzina e gasolio e di due centesimi quelli del Gpl.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità: