City Car Mazda 2020 migliori da comprare in vendita e in uscita

di Chiara Compagnucci pubblicato il
City Car Mazda 2020 migliori da comprare

Migliori city car Mazda da comprare

Mazda 2 riesce ad assolvere al meglio le funzioni di una city car, ma riesce ad andare oltre anche grazie al motore a quattro cilindri non turbo da 1,5 litri.

Considerarla semplicemente un'auto per la città è riduttivo perché Mazda 2 ha tante altre doti da mettere in mostra. Siamo infatti davanti a un modello qualitativamente molto solido con finiture curate all'interno.

Sicuramente è molto comoda in città con una lunga serie di agevolazioni tecnologiche di primo piano e ben aggiornate. Due su tutte: la telecamera retromarcia standard e la possibilità di effettuare il mirroring dello smartphone.

E come ogni auto per la città che si rispetti è facile da parcheggiare. L'agevolazione arriva dall'estremità anteriore piuttosto tozza, dai grandi specchi retrovisori esterni e dal grande montante posteriore, oltre che dalla presenza opzional dei sensori di parcheggio e di una fotocamera.

Migliori city car Mazda da comprare

Mazda 2 riesce ad assolvere al meglio le funzioni di una city car, ma riesce ad andare oltre anche grazie al motore a quattro cilindri non turbo da 1,5 litri. Peccato solo che sia l'unico disponibile, anche se con tre disponibilità di potenza: 75, 90 o 116 CV.

Si respira aria di solidità e cura all'interno ovvero di un'auto destinata a durare nel tempo. Su strada si muove con sicurezza e vivacità ed è abbastanza piccola (406x170x150 centimetri per 5 posti a bordo) da adattarsi in spazi ristretti, ma anche stabile e comodo.

Gli ingredienti del successo in questo segmento di mercato ci sono tutte: un corpo a cinque porte, un abitacolo spazioso, guida reattiva e consumi limitati. Rispetto ad altre city car è più scomodo il trasporto di oggetti grandi e voluminosi e la soglia di carico è maggiore.

A fare il balzo in avanti è il comparto sicurezza, adesso completato anche con il monitoraggio dei punti ciechi, la frenata di emergenza autonoma con rilevamento dei pedoni, i sensori di parcheggio posteriori, l'avviso di partenza corsia, l'assistenza di mantenimento corsia, i fari a Led e sei airbag.

Mazda 2 2020

Al pari di quanto avviene con tutte gli altri modelli della casa automobilistica giapponese, anche in questo caso la strada scelta è stata quella di ben equipaggiare Mazda 2 sin dalla versione d'entrata e limitare il numero degli optional da comprare a parte.

Si tratta di una precisa strategia con cui Mazda, così come altri produttori asiatici, cerca di fare breccia nel mercato europeo. Ecco dunque che a bordo di questo modello troviamo sempre presenti di serie autoradio, climatizzatore, fari Led, controllo automatico velocità, airbag laterali, airbag testa.

A cui aggiungere anche frenata di emergenza, bluetooth, vetri elettrici posteriori, sedile guida regolabile in altezza, vetri elettrici anteriori, retrovisori elettrici, indicatore temperatura esterna, riconoscimento pedone, radio Dab.

L'esperienza a bordo, la sicurezza, il comfort e il design possono quindi essere arricchiti con alcuni accessori tra cerchi in lega, vernice metallizzata, navigatore satellitare e sensori parcheggio.

Per quanto riguarda i prezzo, la spesa richiesta varia da 14.400 euro (1.5 Essence) a 19.300 euro (1.5 Exceed) per il solo modello a benzina.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità: