City Car Suzuki migliori da comprare in vendita e in uscita

di Chiara Compagnucci pubblicato il
City Car Suzuki migliori da comprare in

City car Suzuki migliori da comprare

Nonostante un prezzo di listino inferiore a quello delle rivali, queste auto per la città sono ben equipaggiati ovvero mettono in mostra dotazioni complete.

Sono piccole e agguerrite perché le city car a firma Suzuki hanno una personalità ben definita e punta a farsi largo in questo segmento di mercato puntando anche sull'opzione della motorizzazione alternativa ovvero ibrida. C'è un dettaglio in più da mettere in evidenza nelle auto per la città del costruttore giapponese.

Nonostante un prezzo di listino inferiore a quello delle rivali, questi modelli sono ben equipaggiati ovvero mettono in mostra dotazioni complete tra airbag per la testa anche dietro, cerchi in lega, fari fendinebbia, climatizzatore manuale, radio con lettore di cd mp3, sistema bluetooth e prese Aux e Usb, specchi retrovisori elettrici.

Suzuki Celerio 2020

Ci sono alcuni aspetti che meritano di essere segnalati di quella che è la city car per eccellenza della casa automobilistica giapponese. Suzuki Celerio 2020 è infatti un modello con l'ampio spazio a bordo in relazione alle dimensioni esterne, con una comoda posizione di guida, una leva del cambio rialzata e tanti vani che si rivelano preziosi per conducente e passeggeri.

E con un dettaglio pratico da segnalare: questa auto per la città non passa inosservata nella guida sportiva. Riesce infatti a entra in curva con una certa vivacità e senza scomporsi troppo. Da rivedere solamente l'aspetto perché non è particolarmente distintivo rispetto ad altri veicoli collocati sul medesimo segmento di mercato.

Come premesso, punto di forza delle auto Suzuki è l'equipaggiamento piuttosto completo senza che la maggiore ricchezza intacchi sul prezzo finale di spesa. Non è quindi casuale che gli accessori da acquistare separatamente siano pochi e a costi comunque contenuti.

Di serie su Suzuki Celerio 2020 sono presenti autoradio, climatizzatore, airbag laterali, bluetooth, sedile guida regolabile in altezza, vetri elettrici anteriori, indicatore temperatura esterna. I principali optional sono vernice metallizzata, fendinebbia e sensori parcheggio. L'impegno di spesa per acquistarla è di almeno 11.200 euro (1.0 DualJet Cool) per la versione a benzina.

Suzuki Swift 2020

Non si tratta di una city car nel senso classico del termine, ma Suzuki Swift 2020 sorprende per gli ingombri esterni ridotti e la parallela presenza di un ampio abitacolo. Piace comunque nell'esperienza di guida per via della facilità con cui cambiare direzione con rapidità.

Lo sterzo leggero e preciso, ha un peso complessivo ridotto rispetto a quanto visto in alti modelli e di conseguenza riesce a fare dell'agilità una delle sue caratteristiche di base.

Aiutato nella fasi di partenza dal piccolo motore elettrico nella versione ibrida a benzina, il motore 1.0 di Suzuki Swift 2020 è corposo mentre cambio e freni di rivelano sicuramente efficienti.

Andando a curiosare a bordo di questo modello, la cui prima generazione risale a tre anni fa, di serie su Suzuki Swift 2020 sono presenti autoradio, climatizzatore, sensore luci, airbag laterali, airbag testa, bluetooth, sedile guida regolabile in altezza, vetri elettrici anteriori, retrovisori elettrici, indicatore temperatura esterna.

I principali optional sono vernice metallizzata, fendinebbia, sensori parcheggio, controllo adattivo velocità, frenata di emergenza. L'impegno di spesa per acquistarla varia da 13.900 euro (1.2 DualJet Easy) per la versione a benzina e da 15.900 euro (1.2 DualJet Hybrid Cool) per quella ibrida a benzina.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità: