Consumi benzina e diesel, come si possono ridurre realmente in 10 modi per la stangata di Pasqua

Ecco una serie di consigli per risparmiare nel consumo di diesel e benzina, ricordando come a fare la differenza sia sempre il buonsenso.

Consumi benzina e diesel, come si posson

Come risparmiare nel consumo di carburante


Tempo di grandi partenze per Pasqua e il lungo ponte di Pasqua, anche con la propria auto. Ed è stato registrato come capita spesso, un aumento dei prezzi dei carburanti. E dunque, chi è alle prese con lunghi spostamenti è sicuro di sapere come contenere i consumi di carburante. Alcuni passaggi vengono infatti sistematicamente trascurati con immediate ripercussioni sulla spesa finale.

Come fare a risparmiare nel consumo di carburante

Ecco allora una serie di consigli per risparmiare nel consumo di diesel e benzina, ricordando come si tratti di indicazioni di massima e che a fare la differenza sia sempre il buonsenso.

  1. Convergenza da non trascurare: non regolarità mette sotto sforzo il motore con aumento dei consumi anche del 10%
  2. Giusta pressione delle gomme: oltre a influenzare i consumi, comportano una usura irregolare e prematura del battistrada.
  3. Guida dolce: accelerare a fondo e andare su di gir brucia molto più carburante di quanto si dovrebbe.
  4. Non esagerare con la velocità: 8 chilometri orari in meno fanno risparmiare circa il 7% di carburante.
  5. Non utilizzare il piede sinistro per frenare: i consumi potrebbero aumentare del 35%.
  6. Revisione: non trascurare questo passaggio perché il consumo aumenta di circa il 4% rispetto alle condizioni normali.
  7. Ridurre il peso a bordo: ogni 45 chilogrammi in più, i consumi aumentano tra l'1 e il 2%.
  8. Scegliere il giusto olio-motore: il passaggio a 10W-30 potrebbe ridurre il consumo di carburante fino al 2%.
  9. Spegnere il motore: se la sosta dura più di 30 secondi non serve tenere l'auto in moto, indipendentemente dai sistemi di stop&start.
  10. Tappo del serbatoio, è importante: si ripercuote sull'efficienza e sull'emissione di fumi nocivi.

Qual è l'andamento di prezzi di diesel e benzina?

Il tutto mentre si registra un sostanziale equilibrio dei prezzi di diesel e benzina. Il punto di riferimento è l'elaborazione di Quotidiano Energia dei dati dell'Osservaprezzi carburanti del Ministero dello Sviluppo Economico. Ebbene, il prezzo medio nazionale praticato in modalità self della benzina è pari a 1,631 euro al litro, con i diversi marchi che vanno da 1,631 a 1,647 euro al litro e no-logo a 1,615. Il prezzo medio praticato del diesel è a 1,503 euro al litro, con le compagnie che passano da 1,503 a 1,518 euro al litro e no-logo a 1,488.

Per quanto riguarda il servito, per la benzina il prezzo medio praticato è di 1,756 euro al litro, con gli impianti brandizzati che vanno da 1,725 a 1,840 euro al litro e no-logo a 1,660, mentre per il diesel la media è a 1,632 euro al litro, con i punti vendita delle compagnie da 1,615 a 1,716 euro al litro e no-logo a 1,533. Infine, il Gpl va da 0,652 a 0,666 euro al litro e no-logo a 0,640.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Ti è piaciuto questo articolo?





Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il