Ecobonus 2019 auto e incentivi. Quando parte e inizia per fare richiesta per comprare auto

Il meccanismo bonus malus per le auto non è così semplice come potrebbe sembrare. La lista dei modelli coinvolti richiede attenzione più articolate.

Ecobonus 2019 auto e incentivi. Quando p

Ecobonus 2019 auto: quando partiranno


La misura è stata ufficialmente approvata e comprare un'auto nel 2019 costa di meno. O meglio, dipende dal tipo di veicolo perché quelli a basse emissioni e al di sotto di un ben preciso tetto di spesa sono adesso più economici. Scatta infatti l'ecobonus all'acquisto che può arrivare fino a un taglio di 6.000 euro rispetto al costo concordato con il concessionario. Al contrario, per le auto più inquinanti occorre invece mettere in conto una spesa maggiore per via dell'imposta che va a colpire auto di lusso fino a quelle medie. Entrambe le misure vanno inquadrate in una strategia ben precisa di lotta allo smog nelle città italiane ovvero nella volontà di rinnovare il parco auto che circola sulle strada. Resta da approfondire quando si potrà fare richiesta per comprare auto e dunque quando entrano il vigore ecobonus 2019 auto e incentivi. In questo momento, tanto per essere chiari, non è in vigore alcuna agevolazione all'acquisto.

Ecobonus 2019 auto: quando partiranno

Le date da segnare sul calendario sono il primo marzo 2019 e il 31 dicembre 2021. In questa fascia di tempo rimangono infatti in vigore gli incentivi per l'acquisto di un'auto ecologica, il cosiddetto ecobonus. Significa che in questi due mesi l'esecutivo deve predisporre i decreti attuativi per rendere esecutivo il provvedimento. Basteranno due mesi considerando le tante scadenze in calendario oppure occorre prevedere uno slittamento fino ad aprile? Solo il tempo potrà rispondere a questa domanda, ma intanto il meccanismo bonus malus per le auto non è così semplice come potrebbe apparentemente sembrare. La lista dei modelli coinvolti richiede attenzione più articolate, le cui modalità attuative andranno chiarite dal decreto ministeriale attuativo e dalle successive circolari. Di certo c'è che occorre attendere per fare richiesta per comprare un'auto sfruttando l'agevolazione dell'econobonus 2019.

Stando a quanto approvato nello schema di base dei nuovi incentivi auto, ci sono un'esclusione per i modelli con prezzo superiore a 50.000 euro, Iva esclusa, e una graduazione secondo il livello di emissioni di anidride carbonica e la circostanza che si rottami o meno una vettura di classe Euro da 0 a 4. Sono le tre variabili di base di cui tenere conto nel calcolo e per capire se l'auto desiderata può essere acquistata con l'ecobonus approvato dal governo. Il tutto ricordando come gli incentivi siano bilanciati dall'ecotassa dalle auto di lusso fino a quelle medie, anche per finanziare lo stesso ecobonus su quelle elettriche e ibride il cui prezzo ufficiale di listino non superi appunto i 50.000 euro netti.

Incentivi auto bilanciati da altri costi

L'ecotassa minima sarà di 1.100 euro e varrà per la fascia di emissioni tra 161 e 175 grammi per chilometro. Oltre i 250 grammi per chilometro, l'automobilista è chiamato a versare 2.500 euro all'anno, rientrando nella fascia più alta del pagamento. Anche in questo caso si resta in attesa di decreti e circolari per disciplinare questo meccanismo. Le date sono le stesse: dal primo marzo 2019 al 31 dicembre 2019.