Ecotassa sulle auto 2019. Per quali modelli e quando inizia

di Luigi Mannini pubblicato il
Ecotassa sulle auto 2019. Per quali mode

Quali auto con ecotassa 2019

Attenzione alla data di inizio ecotassa 2019 perché si tratta di un elemento fondamentale che rischia di provocare effetti distorsivi.

Questo è il primo dei tre anni della sperimentazione dell'ecotassa sulle auto. Si tratta di una misura nazionale che coinvolge alcuni modelli ben precisi di vetture e ha un obiettivo ben preciso: il contrasto all'inquinamento ambientale prodotto dalle auto. La misura fa infatti coppia con le agevolazioni economiche per chi decide di sostituire il modello attualmente in possesso - omologato alle classi ambientali euro 1, euro 2, euro 3 e euro 4 - con uno a basse emissioni. I due provvedimenti viaggiano di pari passo perché cambiando l'auto inquinante si resta al riparo dall'ecotassa e, allo stesso tempo, si ottiene un contributo variabile per comprare una nuova.

Ecotassa 2019, come funziona e quanto pagheranno auto

Le nuove regole fissano allora la soglia massima di emissioni di anidride carbonica di 160 grammi per chilometri da non superare. Oltre questo tetto, a tutti i nuovi acquisti e immatricolazioni viene applicata l'ecotassa pari a 1.100 euro all'ano per un'auto con emissioni comprese fra i 161 e i 175 grammi per chilometri; 1.600 euro all'anno (emissioni da 176 a 200 grammi per chilometri), 2.000 euro all'anno (emissioni da 201 a 250 grammi per chilometri) e 2.500 oltre la soglia dei 250 grammi per chilometri. Per trovare le emissioni della propria auto basta consultare la riga V.7 sul libretto di circolazione. Occorre poi far presente che questa tassa sarà applicata anche ai veicoli esteri reimmatricolati in Italia.

Attenzione alle date, perché si tratta di un elemento fondamentale che rischia di provocare effetti distorsivi. Sapere quando inizia ecotassa sulle auto 2019 è un tassello decisivo nelle strategie di acquisto perché l'entrata in vigore è prevista dal primo marzo 2019 con durata fino al 31 dicembre 2021. Succede allora che si sta registrando una corsa alle concessionarie per comprare una nuova auto prima della data di inizio ecotassa 2019. In questo modo, immatricolando prima della data fatidica del primo marzo, non si viene colpiti dalla nuova imposta nazionale. Altro punto critico è la mancata considerazione dell'emissione di monossidi di azoto NOx dei motori diesel, non indicato sul libretto di circolazione.

Quali auto con ecotassa 2019

Provando dunque a fare esempi concreti di auto raggiunte dall'ecotassa 2019 si segnalano Alfa Romeo Giulietta 1.4 Turbo con 120 CV (da 24.500 euro a 25.600 euro), Bmw Serie 1 versione M140i con motore di 3 litri (da 48.750 euro a 49.850 euro), Fiat 500 L 95 CV Cross (da 21.550 euro a 22.650 euro), Ford Kuga 1.5 Ecoboost 120 CV 2WD plus (da 23.900 euro a 25.500 euro), Jeep Renegade 2.0 MJT 140 CV 4WD Active Low Limited con motore diesel (da 33.400 euro a 34.500 euro), Lexus LS Hybrid (da 105.000 euro a 106.100 euro), Mokka XX Ecotec 4x2 Advance con motore di 1,4 litri e cambio automatico (da 25.550 euro a 26.650 euro), Porsche Cayman (da 57.758 euro a 58.858 euro), Suzuki Jimny con motore a benzina di 1,5 litri e cambio automatico (da 24.000 euro a 25.100 euro).

Il provvedimento dell'ecotassa 2019 si combina con la misura sull'ecobonus auto 2019 da 2500 euro o ecobonus da 6000 euro, con o senza rottamazione auto, anch'esso strettamente legato alle classi di inquinamento.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità: