Ferrari ibrida da 1.000 CV: caratteristiche, prezzi e data uscita

di Chiara Compagnucci pubblicato il

La prima cosa da scoprire della nuova Ferrari ibrida è allora il nome che le verrà assegnato. Questo modello sarà infatti destinato a passare alla storia.

Ferrari ibrida da 1.000 CV: caratteristi

Ferrari ibrida 2019, come sarà

Resta ancora molto da conoscere sulla nuova Ferrari ibrida da 1.000 CV e forse è meglio così per non perdere il gusto della presentazione. In fin dei conti per conoscere caratteristiche, prezzi e data uscita dello storico modello del Cavallino Rampante occorre aspettare solo fino al 31 maggio. Nel quartier generale di Maranello saranno infatti levati i veli dalla nuova supercar elettrificata.

Sono due le novità in circolazione nelle ultime ora: la prima è la diffusione dell'immagine dell'invito al keynote di lancio della ibrida Ferrari. La seconda è l'equipaggiamento con un propulsore a benzina affiancato da una unità elettrica in grado di erogare 1.000 CV.

Ferrari ibrida 2019, come sarà

Se il 31 maggio è il giorno della presentazione, la nuova Ferrari ibrida da 1.000 CV si farà strada verso gli acquirenti all'inizio del 2020. Ma la prima cosa da scoprire della nuova Ferrari ibrida è allora il nome che le verrà assegnato. Questo modello sarà infatti destinato a passare alla storia. Poi resta da capire se corrispondono al vero le indiscrezioni sul livello di prestazioni di questa prima Ferrari ibrida che sarebbero superiori a quelle della Ferrari 812 Superfast.

A spingere questa nuova vettura dovrebbe essere il motore V8 e, in prospettiva, il 60% della gamma Ferrari offrirà varianti ibride entro il 2022. Si tratta di un vera e propria rivoluzione poiché anche una società impegnata nel motore a combustione interna come la Ferrari decide di cavalcare il grande cambiamento del prossimo decennio. In fin dei conti, se il futuro dell'industria automobilistica è elettrico, uno dei suoi nomi più prestigiosi è stato finora piuttosto lento a seguire questa strada.

Una delle ragioni del lento progresso potrebbero essere lo shock che provocherebbe nei fan della Ferrari con l'addio al rombo del motore e il passaggio al silenzio dell'elettrico. Ecco allora che il motore ibrido può rappresentare per ora il giusto compromesso. Sergio Marchionne, scomparso lo scorso luglio all'età di 66 anni a causa delle complicazioni per un intervento chirurgico alla spalla, aveva promesso che la Ferrari avrebbe costruito 15 nuovi modelli entro i prossimi tre anni.

Altri modelli Ferrari sono in arrivo nel 2019

Il 2022 sarà dunque l'anno di svolta per la Ferrari. Non solo offrirà un certo numero di modelli ibridi, ma rivelerà la sua prima supercar a batteria elettrica. Per ora non c'è alcuna data specifica, ma solo l'indicazione del 2022 come spartiacque. A detta dell'amministratore delegato della Ferrari, Louis Camilleri, sarà un ibrido top di gamma con prestazioni da supercar e una vera bellezza. Lo stesso manager ha riferito che questo sarà l'anno del debutto di 5 modelli Ferrari.

Il primo è stato la Ferrari F8 Tributo da 710 CV che in pratica ha preso il posto della 488 GTB. La seconda sarà questa ibrida, a cui ne seguiranno tre nei prossimi sei o sette mesi ovvero due probabilmente a settembre in occasione del Salone di Francoforte, e la quinta e ultima vettura verso la fine dell'anno.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Seguici su Facebook, clicca su "Mi Piace":