Fiat 500 elettrica e gli altri modelli e nuove auto di Jeep, Alfa Romeo, Lancia

Il diesel verrà lentamente abbandonato, anche se Fiat manterrà questo tipo di alimentazione solo sui veicoli commerciali, e per questo motivo c’è bisogno di farsi trovare pronti all’appuntamento

Fiat 500 elettrica e gli altri modelli e

Fiat è pronta a lanciare nel prossimo futuro 28 nuovi modelli con una caratteristica principale


Fiat 500 elettrica, ma non solo. Numerosi altri modelli anche intermedi rispetto all'elettrico, ma sempre green e poi per arrivare all'elettrico, sono previsti in arrivo in Italia per conquistare il mercato italiano e prodtte in Italia nei vari stabilimenti.
 

La rivoluzione in casa Fiat, che presto sarà evidente con il lancio sul mercato di ventotto nuovi modelli green entro il 2021 che dovrebbero dare una scossa alle vendite e restituire un ruolo da protagonista alla casa del Lingotto, assumerà le sembianze della nuova 500 elettrica. Che avrà anche una versione tecnologica innovativa montando il propulsore Mild Hybrid che rappresenta una novità di grosso calibro e verrà montato su diversi altri modelli.

L’esigenza nasce dalla consapevolezza che quote sempre maggiori di mercato verranno conquistate appunto da veicoli che non inquinano. Il diesel verrà lentamente abbandonato (Fiat manterrà questo tipo di alimentazione solo sui veicoli commerciali) e per questo motivo c’è bisogno di farsi trovare pronti all’appuntamento. E Fiat ci sta lavorando seriamente come dimostra la gamma di numerosi altri modelli nuovi di auto che il Gruppo ha messo in cantiere e che presto sbarcheranno sul mercato per intercettare il gusto, ma soprattutto il portafoglio, della platea dei potenziali acquirenti.. Dunque elettrificazione e ibrido saranno le due strategie fondamentali per il Gruppo.

Fiat 500 elettrica e mild hybrid

E allora non c’è altro tempo da perdere visto e considerato che entro la fine di questo decennio, e senza dubbio a partire dal 2021 le motorizzazioni diesel lasceranno sempre più spazio a quelle green. Fiat non può farsi trovare impreparata e per questo ha deciso di abbandonare l’alimentazione diesel su tutti i modelli che entreranno in produzione nel prossimo futuro anche se per i veicoli commerciali il diesel non scomparirà ancora. La Fiat 500 elettrica sarà apripista in questo senso. Sarà proprio questo modello, infatti, a guidare quella che può essere definita una sorta di mutazione genetica che porterà a una motorizzazione interamente green. Saranno due i modelli previsti che rappresentano un po’il remake della 500 Giardiniera. E poi i modelli 500X e la 500L si caratterizzeranno per l'introduzione delle motorizzazioni ibride. Il mild hybrid che sarà la vera novità introdotta da Fiat. Anche la Fiat 500, in generale, avrà, diversi nuovi modelli non solo elettrici, nel frattempo c'è da riportare anche del richiamo di alcuni modelli della stessa Fiat 500 X

Altri modelli Fiat e Panda mild hybrid

Sono ventotto quindi i modelli che Fiat sta allestendo per rispondere alle esigenze di un mercato in continua evoluzione. Nuovi modelli che dovranno aiutare il marchio del Lingotto a stare al passo con i tempi. Che prevedono una lenta ma inesorabile uscita di scena del diesel a vantaggio delle motorizzazioni meno inquinanti. Tra questi di sicuro si distingue la Fiat Panda mild hybrid che si dovrebbe chiamare Fiat Panda MVH. Questo significa che uno dei modelli che più ha dato soddisfazione nel corso degli anni, tant’è che anche ad ottobre con 12.516 unità immatricolate, la Fiat Panda ha confermato ancora una volta di essere l’auto più venduta fino ad oggi. Primato che la Panda detiene anche se ci si riferisce alle auto più vendute nei primi dieci mesi di quest’anno con oltre centomila veicoli venduti. Sono dati molto importanti, se si considera che il mercato auto nell’ultimo periodo ha segnato un calo non indifferente, perdendo ben il 7,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Adesso c’è grande attesa per l’introduzione dell’ibrido leggero che promette di garantire lo stesso trend a questo modello tanto amato dagli automobilisti non solo italiani.
Da sottolinare, infine, che per alcune auto non ci sarà nessuna sostituzione, almeno "diretta" come la Fiat Punto o la Fiat Tipo