Fiat 500 elettrica nel 2020-2021 cosa si conosce finora

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Fiat 500 elettrica nel 2020-2021 cosa si

Fiat 500 elettrica, come sarÓ

La caratteristica centrale di Fiat 500 sarÓ la sua modularitÓ. La partita si gioca anche sull'autonomia e il prezzo da proporre al pubblico.

C'è sempre la Fiat 500 nei piani di sviluppo della casa automobilistica italo-americana. Nonostante faccia fatica ad aumentare i dati di vendita in alcuni Paesi esteri, Fiat si dice convinta della bontà di questo modello ed è decisa a rilanciarlo il prossimo anno con una versione completamente elettrica. Dopo la sperimentazione del modello senza combustione nel mercato nordamericano, questa volta Fiat intende fare sul serio e sfruttare il know-how accumulato negli ultimi anni.

Dal punto di vista strategico, Fiat 500 andrà a collocarsi in quel segmento di piccole vetture che, anche e soprattutto in Italia, continua a riscuotere interesse. E per cercare di ritagliarsi un ruolo da protagonista nel segno dell'innovazione, il costruttore punta su una versione moderna e completamente elettrica.

Fiat 500 elettrica, come sarà: caratteristiche, design e autonomia

La caratteristica centrale di Fiat 500 sarà la sua modularità ovvero la possibilità di aggiungere o togliere moduli di batteria per aumentare o ridurre l'autonomia. Questa operazione non necessiterà di un intervento in officina ma potrà essere eseguita in autonomia. Fiat ha offerto un assaggio di questo sviluppo nella presentazione del concept Fiat Centoventi, più simile alla Fiat Panda, ma che - non a caso - non ha esibito alcuna denominazione riferita ai modelli adesso in commercio.

Si tratta appunto di una idea di auto elettrica che nelle sue linee generali può essere applicata in più modelli, tra cui la prossima Fiat 500, con presentazione e successivo lancio sul mercato attesi nel biennio tra il 2020 e il 2021.

Non è ancora noto l'aspetto di Fiat 500 elettrica ovvero se il design sarà così differente rispetto a quanto proposto fino a ora. In ogni caso, considerando che sarà realizzata su una nuova piattaforma di produzione progettata specificatamente per i prossimi modelli elettrici dell'azienda e che avrà la necessità di fare spazio alle batterie dell'auto, posizionate sotto al pavimento, sono da mettere in conto diversi cambiamenti.

Ma non crediamo che ci saranno rivoluzione con Fiat 500 che dovrebbe mantenere gli stessi canoni stilistici esibiti su tutti i modelli sin dal rilascio iniziale della prima storica versione della city car. La vera novità potrebbe essere piuttosto l'introduzione delle porte ad armadio per migliorare l'accesso e per competere anche con altre vetture affermate del comparto, Mini a cinque porte su tutte.

A determina il successo di Fiat 500 sarà anche l'autonomia che è in grado di assicurare, ben sapendo che la casa automobilistica punterà a trovare un equilibrio con il prezzo. Considerando che 100 chilometri appaiono troppo pochi e 400 sarebbe troppo costoso, la scelta di 200 chilometri sembra un buon compromesso.

Quanto costerà Fiat 500 elettrica?

A proposito, quanto costerà Fiat 500 elettrica? Sicuramente meno di rivali come Volkswagen ID.3 e Bmw i3 e la conferma arriva dalle stesse parole dei vertici Fiat che hanno ricordato come oltre la metà delle Fiat 500 vendute nel 2018 costava tra 22.000 e 24.000. Di conseguenza l'azienda non intenderò posizionare il modello elettrificato molto lontano da questa forbice di prezzo con la modularità assicurata al proprietario che sposterà l'ago della bilancia.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità: