Fiat Panda Mild Hybrid e le altre auto Mild Hybrid di tutte le marche. I vantaggi

Che la tendenza è evidente è dimostrato dalla produzione di un numero sempre più crescente di modelli mild hybrid dalla gran parte delle case automobilistiche mondiali.

Fiat Panda Mild Hybrid e le altre auto M

Auto Mild Hybrid: i vantaggi


Si chiamano mild hybrid o più semplicemente ibridi leggeri e sono le auto di nuova generazione in grado di raggiungere più obiettivi in uno. C'è quello del taglio alle emissioni e quello della riduzione dei consumi, ad esempio. In buona sostanza, accanto al motore tradizionale, benzina o diesel, fa la sua comparsa un propulsore elettrico. Pollice in su per la possibilità di utilizzare energia elettrica prodotta dalla rete senza rinunciare a prestazioni e autonomia. I puristi non possono che avere dubbi rispetto alla presenza - se alimentati da fonti combustibili - degli stessi svantaggi di un veicolo convenzionale, come il consumo di fonti energetiche non rinnovabili, le elevate emissioni e la ridotta efficienza energetica e ambientale del carburante. Che la tendenza è evidente è dimostrato dalla produzione di un numero sempre più crescente di modelli mild hybrid dalla gran parte delle case automobilistiche mondiali.

Auto Mild Hybrid: i vantaggi

Sono dette mild hybrid le vetture in cui l'impianto elettrico svolge le funzioni di alimentazione degli accessori elettrici, compreso il condizionamento dell'abitacolo e già caratterizzante il micro hybrid; stop&start, altra caratteristica del micro hybrid; distribuzione inattiva, quando non è richiesta coppia all'Ice (Internal combustion engine, motore a combustione interna), le valvole vanno in posizione riposo e non assorbono energia, il motore tradizionale si ferma senza realmente spegnersi; erogazione di potenza per la trazione con il motore elettrico fornisce potenza alle ruote per coprire i picchi di coppia, ad esempio all'avvio; recupero parziale dell'energia in frenata. Ecco allora che la differenza sostanziale tra la soluzione del mild hybrid e il micro hybrid va cercata nel fatto che l'impianto elettrico contribuisce in questo caso in modo evidente alla trazione, comunque non possibile con il solo motore elettrico.

Quale auto Mild Hybrid comprare?

C'è il caso Fiat che merita subito l'attenzione sia perché la storica Fiat Panda verrà adesso prodotto in versione mild hybrid con il parallelo abbandono della release tradizionale in giapponese, e sia perché pure per la Fiat 500 (di fatto il modello principale in casa Fiat) seguirà questo percorso. Tra le ultimissime uscite è pressoché d'obbligo menzionare il suv Kia Sportage, adesso disponibile anche sul mercato italiano. Accanto al 2.0 CRDI 185 CV fa la sua comparsa un motore elettrico che rigenera le batterie nelle fasi di decelerazione, discesa e marcia a velocità costante. Il nuovo sistema di assistenza in salita a boro bordo del fuoristrada della casa coreana rende più facile affrontare i pendii più impegnativi perché il sistema mild-hybrid fornisce in accelerazione fino a 12 kW di potenza in più.

Il prezzo? Dipende dalla variante, ma per la GT Line 2.0 diesel mild-hybrid con trazione integrale e cambio automatico occorrono 38.500 euro. Provando ad allargare lo sguardo e a dare un'occhiata alle altre auto mild hybrid prodotte di recente e in grado di fare la differenza si segnalano BMW ActiveHybrid 7, Mercedes S400 Hybrid e i vari modelli a firma Honda, tra cui Civic Hybrid, Insight, CR-Z e Jazz Hybrid.