Fiat Punto elettrica: presto potrebbe essere realtà

L'appeal delle auto elettriche per i consumatori è ancora incerto per cui giocare la carta della rassicurante Fiat Punto potrebbe essere la mossa giusta.

Fiat Punto elettrica: presto potrebbe es

Ritorno di Fiat Punto in versione elettrica?

Se l'indiscrezione fosse confermata sarebbe di certo clamorosa. Il ritorno in formato elettrico di Fiat Punto potrebbe infatti rappresentare una vera svolta per il mercato. Da una parte ci sarebbe infatti l'auto popolare per antonomasia e dall'altra quella forma di alimentazione alternativa delle vetture che, almeno dalle nostre parti, stenta a decollare.

Questa voce prende le mosse dal possibile avvicinamento tra Fca e il gruppo Psa (Peugeot, Citroen, De, Opel e Vauxhall Motors), ben radicato in Italia e soprattutto con un evidente know-how nel comparto delle auto elettriche. Più specificatamente, Fiat Chrysler sarebbe interessata al pianale per auto elettriche di Psa.

Il ritorno di Fiat Punto in versione elettrica?

Fca ha parlato della volontà di cercare partnership con altri produttori globali e lo stesso amministratore delegato Mike Manley ha rivelato che i prossimi due o tre anni produrranno quelle che ha definito opportunità significative. E senza troppi giri di parole, si è detto interessato al pianale realizzato dal gruppo Psa per le auto elettriche compatte, come Peugeot 208 e Ds 3 Crossback.

In ballo c'è senza dubbio la volontà di entrare a pieno titolo in questo segmento di mercato. Ma c'è anche chi è andato oltre ovvero ha immaginato che nel medio-lungo periodo significa rilanciare Fiat Punto, adesso fuori produzione, per farsi largo nell'elettrico. Di certo c'è che Fiat sta cercando di aggiustare un business che la vede in affanno in Asia e in Europa, mentre le vendite in Nord America, che generano la parte del leone dei profitti dell'azienda, stanno rallentando.

Il profitto in Nord America è diminuito mentre le consegne negli Stati Uniti sono scese del 3% nel primo trimestre con il solo marchio Ram che ha registrato una crescita dei volumi, sebbene i prezzi più alti stiano rafforzando i risultati. Manley ha riferito agli analisti la volontà di stringere accordi di collaborazione, pressoché inevitabili considerando gli alti costi del lavoro nei siti di produzione in Italia e la spesa per lo sviluppo in autonomia di sistemi di elettrificazione.

Uscire dalla crisi con la Fiat Punto elettrica

Gli affari di Fiat in Asia hanno perso quota per il quarto trimestre consecutivo mentre le spedizioni di auto sono diminuite del 30% in Cina. E anche le vendite del marchio Jeep sono state una delusione in Cina, che sta vivendo il suo primo rallentamento delle vendite auto in quasi tre decenni. L'amministratore delegato considera una soluzione l'utilizzo dell'architettura dei veicoli elettrici di Psa poiché la casa automobilistica francese lavora da tempo su questa tecnologia, anche nell'ottica di soddisfare le norme sempre più severe sulle emissioni.

Nei prossimi tre anni, Fiat investirà 2 miliardi di dollari per regolamentare le emissioni e garantire la conformità a una serie di nuovi ibridi plug-in e veicoli elettrici a batteria. Il punto è che l'appeal per i consumatori è ancora incerto per cui giocare la carta della rassicurante Fiat Punto potrebbe essere la mossa giusta.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Ti è piaciuto questo articolo? star

Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il