Fiat Tipo 2020-2021 nuovo modello. Motori, design, interni cosa cambia

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Fiat Tipo 2020-2021 nuovo modello. Motor

Design, motori e interni Fiat Tipo

Il primo importante cambiamento di Fiat Tipo 2020-2021 sarÓ l'alimentazione con la disponibilitÓ di una release mild hybrid a 48 V. Ma non Ŕ il solo

Non vuole e non può stare mani nella mani Fiat che con il nuovo modello di Fiat Tipo 2020-2021 punta a mantenere una posizione all'interno di questo segmento di mercato. Le anticipazioni di questi giorni su motori, design e interni - naturalmente non confermati dalla casa automobilistica italo-americana - indicano una direzione ben precisa ovvero la realizzazione di una versione ibrida.

Più esattamente si tratta di una mild hybrid ovvero di un ibrido leggero in grado di non modificare la proposta di esperienza di guida rispetto al modello tradizionale.

Ci sarebbero tutte le ragioni per stupirsi e per parlare dell'effetto wow, se non che la presentazione e l'avvio delle vendite dei primi modelli di mild hybrid del marchio colloca la nuova Fiat Tipo in scia a quanto visto fino a questo momento e non autorizza a parlare di vera novità.

Tuttavia ci sono anche componenti da prendere in considerazione per capire la portata del cambiamento della nuova Fiat Tipo 2020-2021.

Design, motori e interni Fiat Tipo 2020-2021

Se il primo importante cambiamento di Fiat Tipo 2020-2021 sarà l'alimentazione con la disponibilità di una release mild hybrid a 48 V, la seconda sarà la variazione dell'aspetto che potrebbe un po' più da crossover (si chiamerà Fiat Tipo Cross?) nel contesto di interni con un maggior tasso di tecnologia.

L'introduzione del nuovo sistema Uconnect 5 abbinato ad un display touchscreen entra in pieno in questa rivisitazione. In ogni caso sembra confermata la triplice disponibilità delle versioni 4 porte, 5 porte e station wagon. Da scoprire i tempi di uscita della Fiat Tipo 2020-2021: a fine 2020 o a inizio 2021?

Fiat Tipo 2020-2021, cosa cambia nel nuovo modello

Ci sono due aspetti che meritano di essere approfonditi per capire quale sarà la strategia di Fiat per rilanciare la Tipo che, con la generazione attuale, sta vivendo una seconda vita. Innanzitutto ci sono accessori e dotazioni a cui prestare attenzione.

Fino a questo momento la casa automobilistica ha scelto la strada di un allestimento di base piuttosto contenuto, lasciando all'acquirente l'opzione di arricchimento opzionale. Ecco dunque che i principali equipaggiamenti sono climatizzatore, cerchi in lega, airbag laterali, airbag testa, sedile guida regolabile in altezza, vetri elettrici anteriori e indicatore temperatura esterna.

Solamente a parte e dunque con una spesa maggiore rispetto a quella iniziale, possono essere comprati i vari autoradio, vernice metallizzata, interni pregiati, navigatore satellitare, fari xeno, fendinebbia, sensori parcheggio, sensore luci, sensore pioggia, controllo automatico velocità, controllo adattivo velocità. Difficile credere a una variazione delle impostazione con la prossima versione di Fiat Tipo 2020-2021.

Il focus è quindi inevitabilmente anche sui prezzi della nuova Fiat Tipo. E in questo caso sono due gli elementi che ci vengono in soccorso per sapere quali possono essere.

In prima battuta il precedente di Fiat 500 ibrida e Fiat Panda ibrida ci ricorda che se aumento del costo d'acquisto ci sarà, sarà contenuto.

E quindi c'è il prezzo attuale da valutare: per Fiat Tipo 4 porte a benzina occorre una cifra da 14.800 euro, per Fiat Tipo 4 porte a diesel da 17.500 euro, per Fiat Tipo 5 porte a benzina da 17.000 euro, per Fiat Tipo 5 porte a diesel da 19.800 euro, per Fiat Tipo Station Wagon a benzina da 18.300 euro e Fiat Tipo Station Wagon a diesel da 21.000 euro

.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità: