Golf 8, nell'attesa ecco come sarà la Golf Gti 2019

Andrà nel segno della continuità anche la variante sportiva GTI di Volkswagen Golf 8, ma anche di un deciso potenziamento delle sue performance.

Golf 8, nell'attesa ecco come sarà la Go

Volkswagen Golf 8, come sarà

Si dice che squadra che vince non si cambia e lo stesso concetto di applica alla perfezione sulla Volkswagen Golf. Nel corso degli anni il suo aspetto iconico e le sue caratteristiche di fondo, seppur progressivamente aggiornati, sono rimasti gli stessi. Come dire, miglioramenti sì ma stravolgimenti no. Questi mesi di attesa della Volkswagen Golf 8 non devono quindi portare a strade sbagliate: l'ottava generazione andrà perfettamente in scia con quanto proposto fino a questo momento. E lo stesso accadrà con la variante sportiva GTI di Volkswagen Golf 8. I cambiamenti ci saranno, ma non a tal punto da consentire di parlare di rivoluzione. Per quella ci sarà da attendere o comunque va cercata altrove.

Volkswagen Golf 8, variante sportiva GTI 2019

Andrà dunque nel segno della continuità anche la variante sportiva GTI di Volkswagen Golf 8, ma anche di un deciso potenziamento delle sue performance. Sulla base di quanto sta trapelando - ma le indiscrezioni sono naturalmente tutte da confermare - a spingere l'auto sarà nella versione standard il motore a benzina 2.0 con 255 CV di potenza. Il passo in più è rappresentato dalla versione GTI Performance 2019 (GTI TCR) con 290 CV di potenza. In buona sostanza la cilindrata sarà la stessa del modello adesso in commercio e la vera novità è piuttosto un'altra: la rinuncia alla versione ibrida sulla variante sportiva GTI di Volkswagen Golf 8. Leggero o full fa poca differenza: non ci dovrebbe essere alcuna unità elettrica a supporto del propulsore termico.

Volkswagen Golf 8, come sarà

Ci sarà invece una variante ibrida per la Volkswagen Golf 8 tradizionale anche se, ribadiamolo ancora, non è da mettere in conto alcun cambiamento rivoluzionario rispetto a Volkswagen Golf 7 né nell'aspetto e né nella meccanica. Sviluppata sulla piattaforma MQB, l'ottava interpretazione dell'auto tedesca dovrebbe essere più leggera e con un maggior ventaglio di scelte sotto al cofano con la presenza del sistema micro ibrido da 12 V sui motori 3 cilindri 1.0 e 4 cilindri 1.5 TSI e 1.5 TDI. Il tutto con trazione integrale che permette di ripartire la forza motrice in modo automatico e capace di offrire sicurezza attiva e trazione ottimale su più terreni e tenute di strada.

Il cambio a doppia frizione dovrebbe offrire la doppia modalità di guida automatica e sequenziale. Caratteristica di fondo di questa trasmissione è il passaggio alla marcia successiva senza interruzioni nella trazione. Dovrebbe quindi essere disponibile su Volkswagen Golf 8 il sistema di selezione del profilo di guida per impostare tre diverse modalità di risposta della vettura: Normal, Sport, Eco o Individual. Se impostato nella modalità Eco, ogni volta che il conducente rilascia l'acceleratore, l'auto entra nella modalità veleggiamento che prevede la messa in folle dell'automobile. In base al comportamento di guida, può portare a un risparmio fino a 0,5 litri ogni 100 chilometri. In presenza della regolazione adattiva, il sistema prevede la modalità Comfort che influisce sulla taratura delle sospensioni.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità: