Gomme invernali 2018, norme, sanzioni, date scadenza e scegliere pneumatici migliori

Arriva il periodo di cambiare le gomme e i pneumatici. Ecco cosa bisogna sapere.

Gomme invernali 2018, norme, sanzioni, d

Dagli pneumatici ai tergicristalli, 5 cose da fare per preparare l’auto all’inverno


Una visione a 360 gradi sul fatidico arrivo dell'obbligo delle gomme invernali dal 15 Novembre in tutta Italia. Quando avviene, le multe, il rischio di sanzioni e come e dove scegliere e comprare i pneumatici migliori.
 

Dal 15 Novembre ci sarà l'obbligo delle gomme, dal cambio gomme e del montaggio dei pneuamtici invernali, ma ci sono anche algtrei aspetti a cui si deve stare attenti per la propria auto. Ecco tutte le date, gli obblighi, le scelte e le multe attuali sui pneumatici.

Inizia ad essere il tempo, soprattutto per risparmiare, non facendolo a ridosso delle scadenze di controllare che la propria auto sia a posto per quanto riguarda le norme e le leggi per la circolazione invernale, ma anche per la necessaria sicurezza. E non si parla solo di pneumatici e gomme invernali.

Gomme e pneumatici

Le date per il cambio di gomme stabiliscono che l’obbligo di montare gomme invernali scatta dal quindici novembre e durerà fino quindici aprile. In alternativa bisogna avere le catene a bordo. Per quelli che non rispetteranno la legge sono previste multe che possono essere anche salate. Ecco le regole da rispettare per evitare di essere sorpresi mentre si percorrono le strade.

Le date per il cambio gomme e il passaggio a quelle invernali vanno dal 15 ottobre al 15 novembre, che è anche il termine ultimo per mettersi in regola ed evitare quindi multe e sanzioni varie. Chiunque, infatti non rispetti questo termine rischia una sanzione pecuniaria di valore variabile in base al tipo di strada che viene percorsa. C’è ovviamente una differenza enorme tra le strade urbane e quelle extraurbane e a scorrimento veloce dove ovviamente le sanzioni saranno più salate. Vediamo più nel dettaglio di cosa stiamo parlando.

Ecco perché è necessario conoscere bene l’importo delle eventuali multe e le regole per evitarle. Le sanzioni sono diverse a secondo del tipo di infrazione commessa. Se le regole non vengono rispettate nei centro urbani la multa minima prevista è di quarantino euro.
Se invece si tratta di aree extraurbane si parte da un minimo di ottantaquattro euro, mentre in autostrada la cifra è compresa tra un minimo di ottanta euro ad un massimo di trecento diciotto euro, con la decurtazione di 3 punti dalla patente. In autostrada, sulle strade comunali o provinciali interessate l’obbligo sarà segnalato tramite apposita segnaletica verticale.
Non solo, le multe come comunicato dall'Agenzia delle Entrate diventeranno subito esecutive e si dovranno pagare subito. Un uso della ganasce sia fiscali con il fermo amministrativo che che reali è stato invitato da parte della stessa Agenzia ai Comuni di usarlo in modo più forte e frequente. 

Le gomme invernali vanno scelte senza pensare minimamente al risparmio. Troppo importante montare gomme di qualità ed efficaci per combattere i fondi stradali che diventano pericolosi in caso di neve o di pioggia, fenomeni che in autunno ed inverno sono tutt’altro che rari. Rispettare le regole consentirà dunque di evitare le sanzioni che possono essere anche pesanti, ma soprattutto significa anche salvaguardare la propria e l’altrui sicurezza.

Le gomme invernali, o le catene a bordo, sono obbligatorie a partire dal 15 di novembre e vediamo come scegliere il modello migliore per le proprie esigenze. Le gomme invernali devono essere scelte anche in base allo speciale disegno del battistrada che con le lamelle disposte in un modo particolare, garantiscono il giusto drenaggio dell’acqua in caso di pioggia.

Occhio poi anche al simbolo di un fiocco di neve presente all’interno di una sagoma di una montagna: si tratta di una speciale una convenzione tra produttori che contraddistingue e stabilisce che quel pneumatico è utile per circolare anche nei tratti innevati o ghiacciati. Scegliere un buon pneumatico per la stagione invernale è davvero importante.

Procedere nella scelta e acquisto, anche online

Acquistare o no le gomme via web? La domanda non è affatto scontata se uno stesso produttore, Nokia Tyres, sconsiglia di procedere online. Eppure, soprattutto per ragioni di risparmio, il numero di consumatori che preferiscono la strada della Rete è in costante aumento. La ragione principale è naturalmente quella del risparmio di spesa e la maggiore facilità nel reperire le informazioni corrette e dunque procedere a colpo sicuro nell'individuazione del prodotto adatto. In realtà le cose non sono così semplici come possono sembrare. Il contenimento dei costi va infatti ricondotto all'assenza della mediazione di un professionista, con tutti i pro e i contro che una scelta di questo tipo comporta. Ad esempio, spesso e volentieri non si tiene nemmeno conto della provenienza dell'acquirente o di altre leggerezza che comporta l'acquisto di gomme online.

Insomma, chi sceglie di percorrere la strada del web per acquistare le gomme della propria auto deve tenere in considerazione più indicatori. A iniziare dall'affidabilità del rivenditore fino ad arrivare al reale risparmio di spesa. Decisivo è riuscire a individuare l'offerta giusta tra le tante presenti nelle piattaforme di commercio elettronico. Provando comunque a quantificare, il risparmio medio nell'acquisto di pneumatici è del 42% rispetto al prezzo più alto. La variabile che incide èil momento dell'acquisto: comprarli adesso rispetto alle stagioni estive e primaverili riduce i margini di risparmio. Ad aiutare nella scelta del miglior pneumatico sono le caratteristiche del prodotto ovvero codici sulla gomma, indici di velocità e carico. E un suggerimento prezioso è di leggere e valutazione con attenzione le recensioni e i giudizi di chi ha effettuato l'acquisto in precedenza dello stesso prodotto.

Come prepare l'auto, cosa stare attenti oltre pneumatici

Uno dei primi controlli da fare è quello della quantità di olio e se è scarso di aggiungere la quantità necessaria per fare in modo che non ci possano essere guasti al motore e prevenirli. Una operazione, quella di controllo, che dovrebbe essere fatta ogni 2000 Km. Di solito, ogni 10mila Km, invece, va aggiunto olio

Fondamentale per le strade con pioggia e poi con la neve, ma ancora prima potenzialmente gelate, è avere un sistema frenante perfetto. I controlli vanno fatti su dischi e pastiglie e occorre verificare che il liquido sia il necessario.

Se si hanno batterie nuove, tutte sono chiuse ermeticamente e non occorre fare nulla. Per le più vecchie, invece, che si possono aprire attraverso il tappo, occorre anche in questo caso controllare la quantità di liquido e se non raggiunge la tacca, aggiungere acqua distillata

E' da sottolineare, comunque, sia per le batterie vecchie che nuove che il consumo aumenta con le temperature più basse e ogni 4-5 anni la batteria va cambiata

Con le pioggie e il brutto tempo è necessario avere tergicristalli funzionanti perfettamente per avere una ottima visione così come nel caso di nevischio o di vera e propria neve. E' sempre necessario avere un antigelo e che il liquido dei lavavetri sia della quantità necessaria. La cara e vecchia paletta, il raschietto per intenderci, è sempre un obbligo, per togliere il ghiaccio.
Grande importanza è controllare che il parabrezza e tutt i vetri del veicolo siano perfettamente integri, perchè anche una crepa minima con il freddo può romperli.

.