Incentivi auto 2019 come funzionano tra ecobonus e rottamazione auto

Si nota subito come la maggior parte delle auto da poter comprare siano di tipo ibrido o elettrico, ma non tutte sono comprese. Quanto si guadagna con la rottamazione.

Incentivi auto 2019 come funzionano tra

Ecobonus e rottamazione auto, quali incentivi


C'è una data di inizio e una data di fine: dal primo marzo 2019 si potranno sfruttare gli incentivi per comprare un'auto nuova a basso impatto ambientale. Questa possibilità viene concessa fino al 31 dicembre 2021 e l'importo da ottenere può aumentare fino a 6.000 nel caso di rottamazione auto. Sia nel caso della scelta da acquistare e sia in quello della vettura da rottamare occorre tenere conto di requisiti ben precisi per accedere all'ecobonus 2019. Per quanto riguarda l'auto da comprare occorre tenere conto del livello di emissioni: tra 21 e 70 grammi per chilometro di anidride carbonica, l'incentivo è pari a 2.500 euro con rottamazione auto e a 1.500 euro senza rottamazione auto; tra 0 e 20 grammi per chilometro di anidride carbonica, l'ecobonus ammonta a 6.000 euro con rottamazione auto e a 4.000 euro senza rottamazione auto. In ogni caso la spesa massima non può superare il tetto di 50.000 euro, iva esclusa.

Ecobonus e rottamazione auto, quali incentivi

Altrettanto particolareggiato è la parte relativa alla rottamazione auto 2019. Possono infatti essere demolite solo le vetture appartenenti alle classi ambientali tra Euro 1 a Euro 4, così come indicato nella carta di circolazione. Provando ad andare al sodo ovvero a individuare quelle auto oggetto di ecobonus ibride, metano, gpl scopriamo che rientrano:

  1. Audi A3 SPB 1.4 TFSI e-tron S tronic: emissioni 36 grammi per chilometro di anidride carbonica, prezzo: da 39.850 a 36.850 euro (con rottamazione auto)
  2. Toyota Prius 1.8 Plug-in Hybrid E-CVT: emissioni 22 grammi per chilometro di anidride carbonica, prezzo: da 41.650 a 39.150 euro (con rottamazione auto)
  3. Bmwi3 Range Extender 94 Ah: emissioni 13 grammi per chilometro di anidride carbonica, prezzo: da 43.850 a 37.850 euro (con rottamazione auto)
  4. Hyundai Ioniq 1.6 Plug-in: emissioni 26 grammi per chilometro di anidride carbonica, prezzo: 33.650 a 31.150 euro (con rottamazione auto)
  5. Mini Countryman Cooper SE All4 aut.: emissioni grammi per chilometro di anidride carbonica, prezzo: 39.100 a 36.600 euro (con rottamazione auto)
  6. BmwSerie 2 Active Tourer 225 xe: emissioni 52 grammi per chilometro di anidride carbonica, prezzo: da 38.250 a 35.750 euro (con rottamazione auto)
  7. Mitsubishi Outlander 2.0 PHEV: emissioni 40 grammi per chilometro di anidride carbonica, prezzo: da 49.900 a 47.400 euro (con rottamazione auto)
  8. Bmw530e Aut. Business: emissioni 44 grammi per chilometro di anidride carbonica, prezzo: da 59.150 a 56.650 euro (con rottamazione auto)
  9. Kia Niro 1.6 GDi PHEV DCT: emissioni 29 grammi per chilometro di anidride carbonica, prezzo: da 36.700 a 33.700 euro (con rottamazione auto)
  10. Kia Optima 2.0 GDI PHEV aut.: emissioni 37 grammi per chilometro di anidride carbonica, prezzo: da 44.000 a 41.500 euro (con rottamazione auto)

Si nota subito come la maggior parte delle auto da poter comprare siano di tipo ibrido o elettrico, ma non tutte sono comprese. Basti vedere l'assenza della Toyota Yaris Hybrid, tra le più vendute sul mercato (anche italiano) in quanto il livello di emissioni della vettura - 75 grammi per chilometro - è superiore, seppur di poco, della soglia massima.
Da non dimenticare gli incentivi regionali che sono in costante aumento sia di valore che delle regioni che aderiscono

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità: