Marchionne, la sua salute e il futuro di Fca

L'amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles, 66 anni, si è sottoposto nei giorni scorsi in Svizzera a un intervento chirurgico alla spalla destra.

Marchionne, la sua salute e il futuro di

Marchionne in convalescenza, cos'è successo


Non si tratta solo di uno stop forzato per via di un'operazione che lo ha messo adesso ai box. Perché, com'è noto, il mandato di Sergio Marchionne sta volgendo lentamente al termine e non è affatto così scontato che Fca possa dare una decisa accelerata alla sua successione. Sono almeno queste le voci che circolano e i più maliziosi vociferano che le condizioni di salute possano essere peggiori di quanto sia ufficialmente comunicato. L'ultima apparizione in pubblico di

Marchionne risale alla scorsa settimana, quando a Roma ha consegnato ai Carabinieri le chiavi di una Jeep Wrangler. Non resta allora che attendere per scoprire se la famiglia Agnelli-Elkann deciderà di stringere i tempi della cessione del ramo industriale o se riusciranno a mantenere i nervi saldi e portare a compimento il piano A.

Marchionne in convalescenza, cos'è successo

L'amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles, Sergio Marchionne, 66 anni, si è sottoposto nei giorni scorsi in Svizzera a un intervento chirurgico alla spalla destra ed è ora in fase di recupero. Nel confermare la notizia circolata nella giornata di ieri, un portavoce di Fca ha aggiunto che è previsto un breve periodo di convalescenza. Uno dopo l'altro sono infatti sono saltati alcuni appuntamenti ai quali avrebbe dovuto partecipare ovvero un meeting internazionale sul tema Jeep e una visita allo stabilimento di Atessa (Chieti) che Fca condivide con i francesi di Psa per la produzione di veicoli commerciali.

Il manager italo canadese dovrebbe regolarmente partecipare il 25 luglio alla conference call con gli analisti sulla semestrale 2018 di Fca. Non dimentichiamo che Marchionne è uomo dagli orari impossibili e dai mille impegni (anche oltre la gestione dell'impegnativo brand Fca) tra Torino e Detroit, con tour i giro per il mondo con il fuso orario sempre a portata di mano. Di certo c'è che il numero uno di Fca è destinato a cedere i passo nei primi mesi del prossimo anno. Un periodo imminente che, proprio alla luce dello stato di salute e di una convalescenza con tempi non ufficialmente comunicata, potrebbe essere anticipata di alcuni mesi magari già alla fine dell'anno.