Mazda CX-5 2019-2020 perché conviene comprare o no. Pregi e difetti

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Mazda CX-5 2019-2020 perché conviene com

Mazda CX-5 2019-2020 perché conviene

Come tutto il resto della gamma Mazda, anche il CX-5 è molto elegante ed è uno dei suv di medie dimensioni più belli della categoria. Ecco cosa piace e non piace.

Per l'attuale generazione di questo suv, Mazda ha provveduto a un robusto restyling. Mazda CX-5 si presenta infatti con tante novità, dal motore al design, dalle sospensioni al telaio con una elevatissima attenzione per i dettagli e nuove soluzioni tecniche.

Pensiamo ad esempio all'innovativa tecnologia di disattivazione dei cilindri per migliorare il risparmio di carburante. Ma naturalmente nell'ambito di una valutazione complessiva, occorre considerare pregi e difetti di Mazda CX-5 e dunque capire quali sono i motivi per cui conviene comprare questo modello e quali sono invece le ragioni per cui non conviene comprarlo e lasciano qualche dubbio.

Pregi Mazda CX-5, perché conviene comprare

Come tutte il resto della gamma Mazda, anche il CX-5 è molto elegante ed è uno dei suv di medie dimensioni più belli della categoria. La dinamica di guida è davvero convincente perché è facile da manovrare e decisamente agile. Riesce a bilanciare carattere divertente e guida confortevole.

L'ergonomia è buona e i quadri e i comandi essenziali sono molto intuitivi. In generale si registra una grande sensazione di comfort. Il layout generale e la qualità dei materiali rendono Mazda CX-5 tra le opzioni desiderabili e c'è da scommettere che questo modello invecchierà felicemente nel tempo.

Senza dubbio tra i motivi che spingono a comprare Mazda CX-5 o comunque a valutare l'eventuale acquisto c'è il ricco e per certi versi impressionante equipaggiamento di serie di questo suv, a iniziare dalla versione d'entrata.

Pensiamo ad esempio a autoradio, climatizzatore, cerchi lega, navigatore satellitare, fari Led, fari adattativi, fendinebbia, sensori parcheggio, sensore luci, sensore pioggia, sempre presenti in ogni modello della CX-5.

A cui aggiungere controllo automatico velocità, airbag laterali, airbag testa, frenata di emergenza, bluetooth, avviso cambio corsia, retrocamera, monitoraggio angolo cieco, vetri elettrici posteriori, sedile guida regolabile in altezza, vetri elettrici anteriori, bracciolo sedili anteriori.

E senza dimenticare retrovisori ripiegabili elettrici, retrovisori elettrici, indicatore temperatura esterna, riconoscimento pedone, radio Dab. Infine, tra i principali optional Mazda CX-5 rientrano cambio automatico, vernice metallizzata, controllo adattivo velocità, head-up display.

Mazda CX-5 2019-2020, i difetti

Anche se il bagagliaio è decisamente grande, all'interno lo spazio di Mazda CX-5 non regge il passo con alcuni modello dello stesso segmento di mercato. Uno schermo di infotainment da 7 pollici sul cruscotto con un table è di serie su ogni CX-5.

È semplice e intuitivo da consentire a chiunque di prendere la necessaria dimestichezza. Tuttavia può apparire un po' troppo semplice e incompleto, tenendo conto che non supporta funzionalità come Android Auto, Apple CarPlay e l'hotspot Wi-Fi.

Il capitolo prezzi di Mazda CX-5 è sempre soggettivo, ma non va dimenticato che per comprare la versione a benzina servono almeno 30.600 mentre per la variante a diesel occorre un impegno di spesa di almeno 33.100 euro.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità: