Mobileye, nuovo sistema di sicurezza da montare su tutte le auto a basso prezzo

Arriva in Italia Mobileye un sistema che deve garantire alla sicurezza dell'auto anche delle più vecchie e si può installare su tutte.

Mobileye, nuovo sistema di sicurezza da

Arriva in Italia 'Mobileye': l'assistenza alla guida sale su tutte le auto

Sistemi di sicurezza fondamentali per la guida, ma anche per le gestione dell'auto. Nello steso tempo l'Ue porta avanti numerosi punt importanti per la sicurezza sulle strade che rpesto diventeranno legge.

Mobileye per tutti

Un'importante risposta arriva adesso da Aci e Mobileye ovvero un dispositivo in grado di avvertire il guidatore di possibili tamponamenti o investimenti di pedoni. La soluzione si rende necessaria, viene spiegato, per via dei troppi veicoli datati che sono ancora in circolazione. Impossibile (oltre che costoso) implementare sistemi come la frenata automatica di emergenza o l'avviso di superamento involontario della carreggiata. Più facile fare ricorso a un dispositivo esterno, soprattutto se economico rispetto ai benefici promessi.

La spesa richiesta è di 25 euro e il risultato assicurato è di avere tra le mani una vettura moderna con gli ultimi dispositivi di sicurezza. A mettere la firma a questo strumento sono Aci e Mobileye: entrambe hanno messo a punto un kit da installare su qualsiasi auto. Il limite è rappresentato dalla sola possibilità di essere avvisati solo con segnali sonori poiché sarebbe impossibile implementare in una vecchia macchina un sistema di guida semiautonoma. Tuttavia non va sottovalutata l'efficacia di questo strumento: basta considerare che secondo una ricerca VTRC + NHTSA, la quasi totalità degli incidenti (8 su 10) sono provocati da una distrazione di 3 secondi, proprio quelli per cui il congegno interviene in maniera diretta.

Dal punto di vista tecnico, il sistema Mobileye si compone di una telecamera e un display circolare da sistemare nell'abitacolo. La telecamera monitora la distanza di sicurezza dall'auto che precede, rileva la presenza di pedoni o ciclisti sulla traiettoria dell'auto, si accorgere se la vettura fuoriesce dalla corsia di percorrenza, rispetta i limiti di velocità sui cartelli e stabilisce se una collisione è imminente. Tra l'altro Mobileye 6 Series è proposto dall'assicurazione Sara dell'Aci con un abbonamento mensile di 25 euro con uno sconto sulla rc auto del 20%. L'uso è molto semplice perché la scatola si applica sul parabrezza.

Come spiegato dal presidente dell'Automobile Club d'Italia, la sicurezza è un diritto universale e con questo accordo sono estesi a tutti, anche quelli che non possono permettersi un veicolo di ultima generazione e superaccessoriato, come i giovani e gli anziani, la protezione delle tecnologie Adas, in grado di salvare vite umane e incrementare la responsabilizzazione dei conducenti. La guida autonoma è ancora lontana ma la tecnologia che ne è alla base è già fruibile.

E nuove regole sicurezza e sistemi in arrivo da Ue

L'obiettivo è ambizioso perché si tratta di ridurre il numero di incidenti stradali implementando una serie di soluzioni tecnologiche. Perché è su questo versante che vanno trovate le soluzioni più efficaci. La Commissione europea lo sa bene e vara un programma di aggiornamento della General Safety Regulation. I punti sono chiari e intevengono su aspetti ben precisi:

  1. aumento dell'area di impatto della testa di pedoni e ciclisti e cristalli rinforzati per auto e furgoni: proposta dalla Commissione europea la standardizzazione di sistemi che aiutano a proteggere i passeggeri, i ciclisti e i pedoni;
  2. blocco avvio tramite alcool test per auto, furgoni, camion, autobus: si tratta dell'installazione di un etilometro nell'auto per mettere a conoscenza il guidatore del livello alcolemico. In alcuni casi ovvero se il livello è eccessivamente alto impedisce di avviare il motore;
  3. cruise control intelligente per auto, furgoni, camion, autobus: regola automaticamente la velocità dell'auto in base al veicolo che lo precede. Il cruise control adattivo è in grado di regolare la velocità in base anche ai limiti imposti dalla segnaletica stradale;
  4. frenata d'emergenza per auto: si basa su un sistema di radar, sensori e telecamere con riconoscimento di immagini, utile per individuare gli ostacoli sulla strada e permettere all'auto di frenare in maniera automatica nel caso di distrazione del guidatore;
  5. protezione frontale per l'occupante e cinture di sicurezza migliorate per auto e furgoni: uno degli aspetti su cui l'attenzione è massima è l'adozione di parabrezza sicuri per evitare danni in caso di incidente;
  6. rilevamento distrazione del conducente per auto, furgoni, camion, autobus e sistema di mantenimento della corsia per auto e furgoni: si tratta di una delle cause che, per distrazione o un colpo di sonno, provoca incidenti evitabile con un semplice avviso, anche acustico;
  7. rilevamento stanchezza del conducente per auto, furgoni, camion, autobus: mantiene sotto controllo le azioni sospette del guidatore, come i movimenti del volante e il contatto ripetuto delle ruote con la linea continua sulla carreggiata per intervenire con un segnale visuale e acustico;
  8. scatola nera per auto e furgoni: si tratta di un dispositivo in grado di registrare le situazioni durante la circolazione dell'auto, come la velocità, l'uso o meno delle cinture di sicurezza, così da registrare un profilo dell'auto, del guidatore e delle circostanze di un incidente;
  9. segnale di frenata d'emergenza per auto, furgoni, camion, autobus: l'attivazione delle luci d'emergenza avvisa nel caso di frenata improvvisa. Si tratta evidentemente di un sistema di sicurezza facile da introdurre sulle auto;
  10. sistema di protezione per gli impatti laterali per auto e furgoni: prevede un avviso in caso in cui il guidatore cambi di corsia senza attivare gli indicatori di direzione. Questo sistema di sicurezza è capace di correggere la traiettoria per riportare l'auto nella sua corsia;
  11. telecamera posteriore per auto, furgoni, camion, autobus: possono evitare anche pericolosi investimenti di pedoni, oltre che essere strategiche per evitare ostacoli. Le telecamere per il parcheggio e i sistemi di sensori posteriori sono ben noti da tempo.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Ti è piaciuto questo articolo? star

Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il