Montare Kit Gpl-Diesel per far durare più a lungo auto diesel vecchie. Chi può farlo

Si tratta della più comoda via d'uscita per evitare i continui blocchi auto con motori diesel euro 3 nelle città del nord Italia.

Montare Kit Gpl-Diesel per far durare pi

Doppia alimentazione diesel e gpl

Al di là dei cambiamenti per un futuro più o meno lontano, come riuscire ad aggirare i sempre più frequenti blocchi alla circolazione delle auto diesel? Perché poi quando c'è da lanciare una crociata, si colpisce indistintamente, senza fare troppe distinzioni. Il crollo delle vendite delle vetture alimentate a gasolio è la dimostrazione più chiara. Ma poi manca una solida e affidabile alternativa ecologica ma con prestazioni adeguate soprattutto per chi è alle prese con auto di grossa cilindrata o veicoli industriali. Mancherebbe perché in realtà una soluzione ci sarebbe ovvero quella della doppia alimentazione diesel e gpl, spesso però proposta sottotraccia nella fase di vendita.

Doppia alimentazione diesel e gpl per superare il blocco auto

Ma non è una strada percorribile solo con la vendita perché è comunque possibile montare il kit per la doppia alimentazione, al contrario della trasformazione di veicolo diesel euro 3 in euro 5. Si tratta della più comoda via d'uscita per evitare i continui blocchi auto con motori diesel euro 3 nelle città del nord Italia. Le regole stabilite nel Nuovo accordo per la qualità dell'aria nel bacino padano, elaborato dalle Regioni Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte e Veneto insieme al Ministero dell'Ambiente, parlano chiaro, ma non chiarissimo. Perché è vero che viene accesso un luminoso semaforo rosso alla circolazione di vetture con motorizzazioni benzina e diesel più datate.

Ma allo stesso tempo ciascuna città prevede disposizioni differenti sui permessi alle auto con doppia alimentazione. A ogni modo, la questione è salita al centro dell'attenzione anche per via dell'omologazione ottenuta da PowerJetLPI, azienda italiana che ha sviluppato un sistema con cui trasformare le auto con motore diesel in vetture con doppia alimentazione diesel-Gpl. Come spiegato dall'amministratore delegato Giuseppe Corricelli a Virgilio Motori, i veicoli così trasformati sono in grado di abbattere le emissioni fino al 60% del particolato e questo si traduce anche in minori costi di gestione. E occorre poi mettere in conto l'aumento delle autonomie con la presenza di due serbatoi.

Ma non sempre è un'operazione conveniente

A suo dire occorre essere chiari per non fare solo business: su un'auto di piccola cilindrata - spiega - non è un'operazione conveniente, al di sotto dei 1800 di cilindrata non trasformano e non omologano perché si fanno pochi chilometri e perché investire in omologazioni per auto che fanno pochi chilometri non conviene.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Ti è piaciuto questo articolo? star

Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il