Noleggio auto per le vacanze costi nascosti e truffe. Cosa fare attenzione

Il primissimo aspetto a cui prestare attenzione non è la scelta dell'auto da noleggiare, ma il servizio noleggio auto a cui si fa affidamento.

Noleggio auto per le vacanze costi nasco

Noleggio auto: a cosa fare attenzione

Mai come in questo periodo si moltiplica la domanda di auto da noleggiare. Ed è da capire i motivi: questa è la stagione delle vacanze per la maggioranza degli italiani e tra le opzioni più comuni c'è il raggiungimento dei luoghi della villeggiatura con i mezzi pubblici (treno, aereo, pullman) per poi muoversi in libertà con un'auto. Ma si sa, laddove aumenta la domanda crescono anche i rischi ovvero i truffatori o servizi improvvisati che nascondono al consumatore qualche prezioso dettaglio, anche e soprattutto in riferimento ai costi reali noleggio auto.

Occorre ricordarsi che sono tre le fasi rispetto a cui prestare la massima attenzione. Si tratta dei momenti della prenotazione, del ritiro e della consegna. Per ognuno di essi occorre prestare attenzioni differenti.

Noleggio auto: la prenotazione

Il primissimo aspetto a cui prestare attenzione non è la scelta dell'auto da noleggiare, ma il servizio a cui si fa affidamento. Non solo in relazione all'affidabilità e alla riconoscibilità, ma anche a tipo di offerta proposta tra le società di rent-a-car e le agenzie. Se il prezzo del noleggio auto è la prima della preoccupazione, non sottovalutare quello dei costi degli optional che per alcuni automobilisti possono essere fondamentali. Pensiamo per esempio al seggiolino per chi viaggia con un bambino a bordo.

L'aspetto assicurativo è un altro da non perdere di vista e di cui informarsi al momento della prenotazione. Quale polizza è prevista? E quali franchigie? Dalla prenotazione al pagamento: quali sono i metodi accettati? E ne caso di pagamento con bancomat o carta di credito, quando viene prelevata la somma?

Noleggio auto: il ritiro

I consigli sulla prenotazione in caso di noleggio auto, quelli sul ritiro e successivamente quelli sulla consegna, sono forniti dall'Unione nazionale consumatori che ha elaborato un agile opuscolo insieme ad Aniasa, l'Associazione nazionale industria autonoleggio e servizi automobilistici. Raggiunto l'accordo, il passo successivo è quello del ritiro dell'auto, che non si consuma a scatola chiusa. Il suggerimento è di non salire subito a bordo e partire, ma controllare con cura l'interno e l'esterno del veicolo per verificare la presenza di piccoli danni ed eventualmente farli annotare.

In caso contrario potrebbero essere contestati e addebitati. Allo stesso tempo, controllare gli strumenti essenziali per mettersi in marcia, dal triangolo ai documenti fino alla ruota di scorta e farsi spiegare come comportarsi in caso di problemi o sinistri.

Noleggio auto: la consegna

Infine, anche nella fase di consegna del noleggio auto ci sono alcune prescrizioni di cui tenere conto. Ad esempio, occorre restituire la vettura con la stessa quantità di carburante. Naturalmente bisogna farsi rilasciare l'attestazione di avvenuta consegna e rivolgersi alla propria banca per sbloccare importi bloccati per la cauzione. Infine, Unione nazionale consumatori e Associazione nazionale industria autonoleggio e servizi automobilistici ricordano che, in caso di addebiti ingiustificati, occorre presentare formale contestazione.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Ti è piaciuto questo articolo? star

Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il