Nuova Hyundai Bayon 2022, Suv da considerare assolutamente per rapporto qualità-prezzo

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Nuova Hyundai Bayon 2022, Suv da conside

Perché Hyundai Bayon è un suv convince

Realmente un ottimo rapporto qualità-prezzo per il nuovo Hyundai Bayon 2022che si distingue per diversi elementi

Oltre al nome che rende omaggio ai Paesi Baschi, Hyundai Bayon gioca la carta della seduzione con un design dalle linee decise che gli conferisce vero dinamismo. Ne risulta un suv dalla vera personalità, che lo distingue dagli altri modello della casa automobilistica sudcoreana e da molti dei suoi concorrenti.

Nella media del segmento, i suoi 4,18 metri di lunghezza fanno solo 2 piccoli centimetri al fratello maggiore Kona. Non è però meno abitabile e beneficia addirittura di un bagagliaio più voluminoso, con 411 litri, espandibile fino a oltre 1.200 litri una volta abbattuti gli schienali dei sedili posteriori. Vediamo in questo articolo:

  • Perché Hyundai Bayon è un suv che convince

  • Numerosi punti a favore per Hyundai Bayon

Perché Hyundai Bayon è un suv che convince

Molto diverso dal fratello maggiore Kona, è anche più lavorato, le linee decise e aggressive di Hyundai Bayon lo rendono un suv molto dinamico. Mentre il suo profilo e la sua poppa ricordano lo stile Volvo, con il taglio smussato del portellone e le luci a boomerang.

Ereditato dall'i20, il cruscotto di Hyundai Bayon vanta una buona qualità percepita. La strumentazione è interamente digitale con blocco da 10,25 pollici e touchscreen multimediale dello stesso formato. La posizione di guida, regolabile, e l'ergonomia sono impeccabili.

Il piccolo 3 cilindri turbo-benzina, micro-ibrido 48 volt, con modalità ruota libera in decelerazione, sbuffa in silenzio e poi mostra grande vitalità data la sua piccola cilindrata da 998 cm3 e la sua modesta potenza da 100 CV. Il segreto va cercato in una coppia massima disponibile a partire da 1.500 giri al minuto e in un peso contenuto da poco più di 1.100 kg.

Con il suo peso contenuto e il suo smorzamento calibrato, gode di un comportamento neutro e molto equilibrato evidenziato da cerchi da 17 pollici che offrono in sorpasso una generosa altezza da terra di oltre 18 centimetri. Se aggiungiamo un'insonorizzazione meccanica di grande successo, appena disturbata da qualche rumore aerodinamico in autostrada, anche il bilanciamento del comfort si rivela favorevole.

Numerosi punti a favore per Hyundai Bayon

La plancia di Hyundai Bayon è perfettamente leggibile, i pochi pulsanti fisici non sovraccaricano l'abitacolo e i due schermi da 10,25 pollici ciascuno sono belli e ben ottimizzati. Facilmente configurabile, il sistema di infotainment semplifica la navigazione e la configurazione di Apple CarPlay e Android Auto. Avrai anche la possibilità di caricare il laptop a induzione.

Hyundai Bayon porta in dote una serie di attrezzature standard. Questi includono la frenata di emergenza con rilevamento di pedoni e ciclisti, un sistema di mantenimento della corsia molto efficiente, avviso di angolo cieco, rilevatore di sonnolenza, cruise control adattivo accoppiato a Gps, lettura della segnaletica.

Sul lato comfort, un'interfaccia per smartphone con caricabatteria a induzione, riconoscimento vocale o persino un sistema audio Bose Premium 8 HP. A questo si aggiunge un posizionamento di prezzo piuttosto aggressivo, con un modello entry-level da circa 19.000 euro.

Se a parte il suo design originale e la sua garanzia a lungo termine, questo Bayon non rivoluziona il segmento, non offre da meno una notevole omogeneità che lo rende un vero concorrente in un mercato molto competitivo dei piccoli suv urbani.