Nuova Lancia Ypsilon 2022-2023, la city car a sorpresa sarà affiancata dalla mitica Lancia Delta

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Nuova Lancia Ypsilon 2022-2023, la city

Non solo Lancia Ypsilon, ecco Lancia Delta

Attualmente Lancia offre un solo modello in Italia: la Lancia Ypsilon. Un bestseller nel mercato interno, questa piccola vettura potrebbe essere affiancata da Lancia Delta.

Il marchio Lancia punta a diventare il marchio premium del Gruppo Stellantis. Pietre miliari è la Lancia Ypsilon 2022-2023 a cui si aggiunge adesso il ritorno della mitica Lancia Delta sul mercato europeo. Faccciamo il punto della situazione:

  • Non solo Lancia Ypsilon 2022-2023, in arrivo anche Lancia Delta

  • Strategie e prospettive del marchio Lancia di Stellantis

Non solo Lancia Ypsilon 2022-2023, in arrivo anche Lancia Delta

Attualmente Lancia offre un solo modello in Italia: la Lancia Ypsilon. Un bestseller nel mercato interno, questa piccola vettura è entrata nella sua terza generazione dal 2011 ed è ancora basata sulla venerabile piattaforma del 2003.

Da alcuni mesi si parla del revival di Lancia Delta del 2028. Si basa sulla nuova piattaforma Stellantis STLA Medium, che la berlina compatta condivide con DS4, Opel Astra e Peugeot 308.

Inizialmente si diceva che la Delta sarebbe stata disponibile solo come ibrida plug-in con una gamma di potenza compresa tra 180 e 225 CV e una versione a trazione integrale tra 300 e 360 CV. Le migliori prestazioni saranno riservate alla Lancia Delta HF. Nel frattempo Stellantis ha aggiornato la roadmap di Lancia. Dal 2024 tutti i modelli Lancia saranno elettrificati, mentre dal 2026 arriveranno sul mercato solo i modelli Lancia puramente elettrici.

La nuova Lancia Delta è stata progettata come veicolo elettrico. Lo STLA Medium ha una durata della batteria fino a 700 chilometri, un obiettivo di ricarica rapida di 32 chilometri al minuto e un consumo energetico di 12 kWh per 100 chilometri.

Come azionamenti possono essere utilizzati moduli elettrici (EDM; moduli di azionamento elettrici) con una potenza compresa tra 125 e 180 kW (170 e 245 CV). Il modulo include il motore, la trasmissione e l'invertitore, consentendo la trazione anteriore, la trazione posteriore e la trazione integrale. A partire dal 2026, Stellantis prevede anche di lanciare le prime batterie a stato solido: Delta potrebbe essere il primo modello a farne utilizzo.

Strategie e prospettive del marchio Lancia di Stellantis

A differenza di Alfa Romeo o DS, Lancia non intende essere un marchio globale, concentrando invece i suoi piani sul mercato europeo. Inizialmente servirà Italia, Germania e Francia, anche perché in questi paesi l'elettrificazione è molto avanzata. Seguiranno altri mercati dell'Unione europea e, a seconda del successo, anche otlre.

Il nuovo amministratore delegato di Lancia, Luca Napolitano, ha confermato alcuni mesi fa che il marchio riporterà Delta. "Tutti vogliono una Delta e i nostri piani non possono farne a meno. Tornerà e sarà una vera Delta: un'auto emozionante, una dichiarazione di progresso e tecnologia. Ovviamente sarà elettrico".

Per controllare i costi e aumentare la redditività, Napolitano si affida a una rete di piccoli rivenditori nelle aree urbane: parliamo di 100 punti vendita in 60 città europee, alcuni dei quali offrono anche altri marchi Stellantis. Inoltre, il marketing online semplificato dovrebbe svolgere un ruolo importante.