Nuove auto diesel che possono circolare più a lungo pur con i divieti e consumi minori

Tra le nuove vetture rientrano Ds 7 Crossback, Ds 3 Crossback, Peugeot 3008 e Peugeot 5008, Citroen C5 Aircross, Citroen C4 Spacetourer, Opel Grandland X.

Nuove auto diesel che possono circolare

Auto diesel che possono circolare

Alla ricerca delle auto diesel che durano più a lungo. L'elemento chiave è proprio il motore perché alla luce delle normative sempre più stringenti sulle vetture a gasolio e al parallelo sviluppo di veicoli alimentati con propulsori alternative, il destino sembra segnato. Ma solo fino a un certo punto perché da una parte sempre più case automobilistiche di primo piano - come Citroen, Opel, Peugeot e DS, ma anche Volkswagen e Audi - stanno sviluppando nuove soluzioni più ecologiche e performanti.

Dall'altra c'è una larghissima fetta di automobilisti che al diesel non vuole proprio rinunciare perché, al netto del maggiore prezzo iniziale, il risparmio nel lungo periodo è evidente. E non solo e non tanto per il minor costo del gasolio rispetto alla benzina.

Auto diesel che possono circolare più a lungo

Da una certezza non si scappa: le auto diesel stanno perdendo quote di mercato. Ma è proprio per questo declino che i grandi costruttori stanno cercando di reagire con lo sviluppo di motori tecnologicamente avanzati, in grado di combinare i vantaggi di questa soluzione in riferimento ai consumi e alla durata, a una maggiore sostenibilità ambientale così da aggirare i sempre più frequenti blocchi alla circolazione.

Le cronache di queste ultime ore sono adesso occupate da quattro marchi Citroen, Opel, Peugeot e DS ed esattamente da Citroen C5 Aircross, Opel Grandland X, Peugeot 3008, DS 7 Crossback. Tutti loro sono adesso alimentati dal nuovo BlueHDi 130 a quattro cilindri, realizzato con una progettazione tutta digitale.

Le caratteristiche di questo propulsore sono presto dette: 10 CV di potenza in più rispetto al precedente 1.6 BlueHDi 120 S&S, performance garantite dalla nuova testata a 16 valvole, riduzione dei consumi di circa il 4-6% rispetto al BlueHDi 120 S&S per via della strategica diminuzione della cilindrata, a un nuovo scambiatore ad alta efficienza e a un sistema di combustione inedito dalla geometria brevettata (geometria dei pistoni derivata dal motorsport). Più nello specifico il BlueHDi 130 S&S trova adesso spazio sulle auto diesel

  1. Ds 7 Crossback, Ds 3 Crossback
  2. Peugeot 3008 e Peugeot 5008, Peugeot 308 berlina, Peugeot 308 station wagon e Peugeot Rifter, Peugeot 508 fastback e Peugeot station wagon
  3. Citroen C5 Aircross, Citroen C4 Spacetourer, Citroen Grand C4 Spacetourer, Citroen Berlingo
  4. Opel Grandland X, Opel Combo Life

La svolta del motore diesel 1.5 BlueHDi 130 S&S

Consumi più in giù e prestazioni più in su con il motore diesel 1.5 BlueHDi 130 S&S. Il costruttore promette l'aumento del ricircolo dei gas di scarico grazie a un raffreddamento accresciuto, la riduzione degli attriti, la diminuzione dei consumi globali tra il 4 e il 6% rispetto all'1.6 BlueHDi 120 S&S, sistemi di assistenza alla guida con maggiore sicurezza e comfort ottimizzati per gli utilizzatori ma anche una riduzione dei consumi, in particolare con il free wheeling e il nuovo cambio automatico EAT8, prestazioni vicine a quelle dei motori della gamma superiore. Il risultato finale? Auto diesel che possono circolare più a lungo pur con i divieti e consumi minori.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Ti è piaciuto questo articolo? star

Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il